categoria azienda Autofficina Bassi S.r.l.
logo Autofficina Bassi S.r.l.
Autofficina Bassi S.r.l.
Officina e Gommista
Officina e Gommista

Blog

Ricarica clima auto: quando e dove farla

La nostra auto può avere bisogno di una ricarica clima: quando e dove la possiamo effettuare?


Ricarica clima auto

Il climatizzatore auto è un impianto che funziona con un serbatoio che contiene del gas refrigerante. L’aria calda proveniente dall’esterno cede calore al gas refrigerante e si abbassa di temperatura e di umidità. In tal modo si va a rinfrescare in poco tempo l’abitacolo.

E’ possibile che il climatizzatore della nostra auto possa perdere efficienza. In questo caso, è necessaria la ricarica clima auto. E’ possibile che ciò serva dopo molto tempo che si usa l’autovettura: generalmente ci vogliono 3-4 anni, a volte addirittura anche più tempo prima che il gas refrigerante perda la sua funzione. Questo dipende dallo stato di salute dell’impianto di condizionamento, dalle tubature e dai raccordi che si possono allentare. Ciò è più frequente se siamo soliti percorrere molte strade sconnesse, con tante vibrazioni.


Almeno una volta all’anno, può essere utile far controllare l’impianto di condizionamento dell’auto, per capire se c’è una carenza di gas refrigerante e per capire se essa è fisiologica oppure è dovuta a falle nell’impianto.


Come capire se è necessario ricaricare il clima auto

Ma come possiamo capire facilmente se è necessario ricaricare il clima auto? Se il condizionatore si accende, ma l’aria che esce è poco fresca, oppure addirittura esce a temperatura ambiente, può essere giunto il momento della ricarica. In poche parole, se il condizionatore dell'auto non raffredda più, è possibile che sia necessario effettuare la ricarica.


Dove fare la ricarica clima auto

Per effettuare la ricarica clima auto, meglio affidarsi a dei professionisti. Generalmente, ricaricare l’aria condizionata può costare dagli 80 ai 100 euro, cifra che può aumentare se vi sono perdite nel circuito, filtro dell’abitacolo intasato o compressore guasto.

E’ pur vero che su internet troviamo tantissimi kit di ricarica aria condizionata fai da te, ma ricordiamo che l’unico in possesso degli strumenti necessari per valutare se l’impianto ha perdite di gas refrigerante consistenti è sempre un professionista del settore. Autofficina Bassi può aiutarti se hai bisogno di una ricarica clima auto e non solo. La nostra autofficina di Milano è specializzata in riparazioni e in manutenzioni di automobili e di veicoli commerciali.


Contattaci qui per prendere un appuntamento

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Gomme auto estive: come si differenziano dalle altre?

Le gomme auto estive sono differenti dalle invernali oppure dalle Four Seasons. Che differenze ci sono tra questi pneumatici?


Gomme auto estive: quando usarle

Le gomme auto estive si usano quando c’è bella stagione, ma possono essere utilizzate in ogni stagione, proprio perché non hanno problemi di aderenza. C’è da dire, però, che le basse temperature possono portare la mescola ad indurirsi, causando una diminuzione della tenuta su strada, che si traduce in una minore sicurezza. Per evitare questo problema, nelle zone in cui gli inverni sono molto rigidi, è utile sostituire gli pneumatici estivi con quelli invernali. Per sapere quali dobbiamo montare sulla propria vettura, dobbiamo leggere quanto è riportato sul libretto di circolazione.

Dotate di meno scanalature rispetto alla versione invernale, hanno un battistrada tassellato che riduce al minimo la possibilità di aquaplaning. Questo permette una grande aderenza su fondi asciutti, ma anche su fondi bagnati.


Differenze con gli pneumatici invernali


Differentemente, gli pneumatici invernali hanno una mescola specifica che è perfetta in caso di basse temperature. E’, inoltre, diverso il battistrada, che presenta dei tasselli più alti e delle lamelle che permettono di viaggiare in sicurezza anche in strade ghiacciate. Anche in questo caso, per sapere quali si possono montare sulla propria auto è necessario leggere la carta di circolazione: generalmente, questi riportano la marchiatura M+S. Il Codice della Strada prevede la possibilità di montare questo tipo di pneumatici, a condizione che si rispettino i codici stabiliti.


Gomme Four Seasons: cosa sono


Ancora differenti dalle gomme auto estive e da quelle invernali sono le gomme Four Seasons o Quattro stagioni. Sono un compromesso tra le due categorie e sono consigliate per coloro che percorrono pochi km all’anno. Sono dotate di una mescola estiva, alla quale viene abbinato un disegno del battistrada invernale, oppure viceversa. Anche il tal caso viene usata la marchiatura M+S, oppure M&S.

Autofficina Bassi mette a disposizione un servizio completo di gommista su veicoli multimarca. Effettua anche interventi di manutenzione e riparazione delle gomme, oltre  a provvedere alla loro sostituzione nella stagione estiva ed invernale. Contattaci cliccando qui.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.


Manutenzione ordinaria auto: quali interventi comprende?


Quali sono gli interventi di manutenzione ordinaria auto da prendere in considerazione? Come vengono fatti? Scopriamolo assieme in questo articolo.


La manutenzione ordinaria dell’auto



Gli interventi di manutenzione ordinaria dell’auto sono differenti rispetto a quelli straordinari. Quando si parla dei primi si fa riferimento a tutte quelle operazioni che vengono eseguite quando si effettua il cosiddetto “tagliando”. Si tratta di una serie di controlli previsti dalla casa costruttrice, che possono avere una scadenza fissa oppure variabile. Pensiamo, ad esempio, al controllo dei vari liquidi in base al chilometraggio percorso (liquido refrigerante, olio del motore, olio del cambio), ma anche dei vari filtri, oltre al controllo degli pneumatici e di tutti i vari organi elettronici e meccanici. Ricordiamo, infatti, che soltanto una regolare manutenzione permette alla nostra auto di essere efficiente nel corso del tempo.



I vari controlli da effettuare



Molto importante è il controllo dell’olio del motore. Questo serve per lubrificare i componenti interni del veicolo. La mancanza di olio oppure la mancata sostituzione dello stesso potrebbe, infatti, provocare gravi danni al motore, sia nell'immediato che nel lungo termine. Ecco la motivazione per cui una corretta manutenzione ordinaria deve sempre partire dal controllo dell’olio.



Fondamentale è anche il controllo dei freni, andando a verificare il livello di usura delle pastiglie e dei dischi dei freni, controllando anche il liquido nell’impianto.



Altrettanto importanti sono i filtri dell’auto, che devono essere rigorosamente controllati e sostituiti. Un filtro dell’aria non efficiente, infatti, riduce il flusso di aria che alimenta il motore, con riduzione della prestazione e l’aumento dei consumi. Inoltre, filtri d’aria sporchi non fanno certo bene alla salute dei nostri polmoni!



Utile è anche controllare l’efficienza e il funzionamento della batteria della nostra auto. Una batteria che funziona male, infatti, potrebbe creare dei problemi di accensione con i primi freddi oppure con i primi caldi, lasciandoci a piedi. La verifica dell’efficienza della batteria deve essere fatta attraverso un apposito tester. Autofficina Bassi si occupa di interventi di manutenzione ordinaria auto, ma anche di interventi di manutenzione straordinaria. Contattaci qui per avere informazioni o per fissare un appuntamento.




Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Decarbonizzazione motore, cos'è e quando va fatta

La decarbonizzazione del motore è un processo atto a rimuovere i depositi carboniosi dal motore spesso. I depositi, altrimenti, finirebbero per sporcare tutti i componenti. L’Autofficina Bassi vi darà informazioni in merito.

Iniezione di idrogeno

Una soluzione è la rigenerazione del motore tramite iniezione ad idrogeno. Questa viene prodotta dal miglioramento naturale dell’arricchimento della miscela aria/combustibile del motore a combustione. Si tratta di un’efficace soluzione, proposta dall’Autofficina Bassi, non è per niente aggressiva, in quanto non ha bisogno di prodotti chimici o corrosivi. I depositi, in questo caso, vengono disciolti nel motore ed evacuati con i gas di scarico, in modo naturale.

Hy-carbon Connect

Hy- Carbon Connect è un ‘innovazione tecnologica che offre nuove funzionalità che permettono un servizio personalizzato e molto efficiente.  Si tratta di un aiuto per risolvere il problema delle incrostazioni dei motori. La macchina è in grado di diagnosticare la condizione del motore e provvedere al processo di decarbonizzazione iniettando idrogeno. In questo modo si riducono i rischi di guasto, l’inquinamento e il consumo di carburante. Riduce, infatti, il consumo di carburante fino al 15% e le sostanze inquinanti rilasciate al 50%.

Prestazioni originali

I vantaggi nell’eseguire questo processo di pulizia sono diversi. Innanzitutto, vengono ristabilite le prestazioni originali dell’auto: il motore torna ad essere più sano e gli errori segnalati vengono corretti. In questo modo potrete guadagnare qualche cavallo. Ritroverete una guida più fluida, un motore meno lento in salita è più reattivo durante i sorpassi.

Revisioni

Il secondo vantaggio è quello di riuscire a superare più facilmente le revisioni, poiché il veicolo trattato riduce, come detto, le emissioni del 50%. Il processo elimina, infatti, il fumo nero ed è attuabile sia sui motori a Diesel sia su quelli a Benzina.

Guasti costosi

Il terzo vantaggio è quello di evitare i guasti costosi: la maggior parte dei guasti sono dovuti alle incrostazioni. Le norme anti-inquinamento e i limiti di velocità incidono in modo negativo sulla creazione di depositi. Co la de decarbonizzazione si evitano guasti abbastanza onerosi come quello alla valvola EGR, alla pompa di iniezione o al turbo compressore.

L’ Autofficina Bassi vi aspetta per effettuare la decarbonizzazione della vostra auto e farvi così risparmiare sul lungo periodo.

Decarbonizzazione motore, cos'è e quando va fatta
Via Lodi, 21
20066 - Melzo - Milano
Contatta
Autofficina Bassi S.r.l.
informativa