categoria azienda Autofficina Bassi S.r.l.
logo Autofficina Bassi S.r.l.
Autofficina Bassi S.r.l.
Officina e Gommista
Officina e Gommista

Blog

Gli pneumatici dell'auto si possono riparare?

Quando si verifica una foratura o un danno agli pneumatici dell'auto, la prima domanda che ci si pone è se sia possibile ripararli o se sia necessario sostituirli.


In questo articolo, daremo risposta a questa importante domanda e forniremo tutte le informazioni necessarie per capire quando è possibile effettuare una riparazione e quando è necessario optare per la sostituzione. Se sei alla ricerca di risposte chiare e consigli utili sulla riparazione degli pneumatici, sei nel posto giusto!


La riparazione degli pneumatici: quando è possibile?

Forature superficiali

Le forature superficiali causate da chiodi, viti o altri oggetti appuntiti possono spesso essere riparate con successo. Questo tipo di danni di solito non compromettono la struttura dell'intero pneumatico e possono essere facilmente riparati con una spina o un tappo di riparazione.

Danni al battistrada

Piccoli tagli o abrasioni sul battistrada degli pneumatici possono essere riparati tramite una procedura di vulcanizzazione. Tuttavia, è importante che il danneggiamento non sia troppo esteso e che non comprometta la sicurezza e l'integrità strutturale dell'intero pneumatico.

Quando è necessario sostituire gli pneumatici?

Danneggiamenti troppo estesi

Se il danno degli pneumatici è troppo esteso o si trova in una zona critica, come il fianco del pneumatico, la riparazione potrebbe non essere sicura o efficace. In questi casi, è consigliabile sostituire l'intero pneumatico per garantire la sicurezza durante la guida.

Usura eccessiva

Se gli pneumatici presentano un'usura eccessiva o sono vecchi, la riparazione potrebbe non essere sufficiente a garantire prestazioni e sicurezza ottimali. In questi casi, è consigliabile sostituire gli pneumatici con dei nuovi per mantenere la sicurezza e le prestazioni del veicolo.


Importanza della riparazione e manutenzione degli pneumatici

La corretta manutenzione degli pneumatici è fondamentale per la sicurezza e le prestazioni del veicolo. Effettuare regolarmente controlli di pressione e ispezione degli pneumatici può contribuire a prevenire danni e forature, prolungando la vita utile degli pneumatici e garantendo una guida sicura ed efficiente.

Affidati a professionisti per la riparazione degli pneumatici

Quando si tratta di riparare o sostituire gli pneumatici dell'auto, è importante affidarsi a professionisti esperti e qualificati. I tecnici specializzati di Autofficina Bassi Srl sono in grado di valutare con precisione lo stato degli pneumatici e consigliarti la soluzione migliore per garantire la tua sicurezza e il corretto funzionamento del veicolo.


Hai bisogno di riparare o sostituire gli pneumatici della tua auto? Contattaci oggi stesso per prenotare un appuntamento e assicurati che la tua auto sia sempre al massimo delle prestazioni e della sicurezza!

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Cerchi un meccatronico per la tua auto a Melzo? Ecco cosa può esserti utile

L'auto è composta da un sistema complesso che richiede cure e attenzioni specifiche. Per mantenerla in perfette condizioni e garantire la sicurezza durante la guida, è cruciale affidarsi a un meccatronico esperto e qualificato.


A Melzo, un punto di riferimento per la meccatronica auto è l'Autofficina Bassi Srl. Il nostro team di tecnici altamente specializzati si aggiorna costantemente sulle ultime tecnologie per offrire il miglior servizio e manutenzione al tuo veicolo. Oggi, spueghiamo cosa fa un meccatronico e perché è così importante.

Cosa fa un meccatronico

Il meccatronico è un professionista in grado di intervenire su diverse componenti di una macchina, integrando le sue conoscenze sull'elettronica, la meccanica e l'informatica auto. In particolare, il professionista specializzato potrà intervenire nei sistemi elettronici del motore, cambio, telaio, batteria e luci.

I servizi offerti dal meccatronico

Il meccatronico è in grado di offrire diversi servizi, tra cui:


  1. Diagnosi computerizzata: attraverso l'utilizzo di software e strumenti all'avanguardia, il meccatronico può individuare con precisione eventuali anomalie e malfunzionamenti del sistema elettronico.


  1. Separazioni di centraline elettroniche: il meccatronico può riparare e sostituire qualsiasi guasto che possa danneggiare le centraline elettroniche, che controllano diverse parti dell'auto come l'accelerazione, la frenata e l'iniezione del carburante.


  1. Manutenzione ordinaria e straordinaria: Autofficina Bassi offre la possibilità di realizzare la manutenzione ordinaria e straordinaria, check-up preventivi e interventi su qualsiasi tipo di auto.

Perché scegliere Autofficina Bassi Srl

Se stai cercando un meccatronico a Melzo, Autofficina Bassi fa al caso tuo. Il nostro team di tecnici specializzati in meccatronica è altamente qualificato e vanta una vasta esperienza nel settore, garantendo un servizio professionale.


Inoltre, l'autofficina è dotata di tutte le attrezzature, software e strumenti di ultima generazione necessari per la diagnosi e la riparazione di veicoli di qualsiasi marca e modello. Offriamo preventivi chiari, garantendo un servizio professionale e prezzi competitivi.


Hai bisogno di un meccatronico per la tua auto a Melzo? Richiedi un preventivo senza impegno a Autofficina Bassi Srl!

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Freni che fischiano? Ecco cosa fare

Il fischio dei freni spesso è un campanello d'allarme che non deve essere assolutamente ignorato. Sono infatti diversi i fattori che possono causare questo suono fastidioso. A volte può essere un semplice inconveniente, ma in molte occasioni è un segnale che vi è un guasto importante nella propria auto.


Considerando il ruolo fondamentale che svolgono i freni nei veicoli, nell'articolo di oggi analizzeremo cosa fare quando i freni fischiano, insieme al team di meccanici di Autofficina Bassi srl.

Le principali cause del fischio dei freni

C'è da dire che sono varie le cose che possono provocare il suono, tra cui:


  • Freni nuovi: In questo caso, i freni fischiano perché vengono ricoperti con uno strato di pasta frenante, che con gli sbalzi termici può provocare attrito e rumore.
  • Usura delle pastiglie dei freni: Nel momento in cui i freni sono usurati, si produce un attrito che genera un fischio.
  • Usura dei dischi dei freni: Anche i dischi si usurano nel tempo, generando questo suono poco piacevole e allarmante.
  • Presenza di sporco e detriti che si accumulano nel tempo nei freni.
  • Problemi con l'impianto frenante: in questo specifico caso il problema è molto più serio, perché può comportare la perdita di fluido dei freni o un malfunzionamento dei cilindri.

Come risolvere il problema dei freni che fischiano?

Se ti sei accorto che i freni producono un rumore fastidioso mentre sei alla guida, dovrai recarti dal meccanico per comprendere quale sia la causa. Come abbiamo detto nel paragrafo precedente, sono varie le cause che producono questo suono ed è per questo che le soluzioni che il meccanico può proporti sono differenti.


Se il meccanico rileva un problema alle pastiglie, molto probabilmente ti suggerirà di sostituirle. Lo stesso accade con i dischi usurati. Nonostante sia un investimento importante, è bene procedere con la sostituzione tempestiva. Invece, nel caso in cui lo sporco causi il rumore, con un semplice spray pulente si può risolvere il problema.


Tuttavia, quando il meccanico sospetta un problema più serio, come ad esempio problemi con l'impianto frenante, sicuramente si dovrà procedere con un intervento molto più complesso.


Hai sentito un fischio provenire dai freni della tua auto? Non trascurare questo problema! Per la tua sicurezza e per il corretto funzionamento della tua auto, rivolgiti ad AUTOFFICINA BASSI SRL.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Come funziona il servosterzo idraulico

Il servosterzo idraulico è il sistema di assistenza alla sterzata che rende più leggero il volante, facilitando la guida.


Oggi i meccanici di Autofficina Bassi SRL ci raccontano come funziona il servosterzo idraulico.

Cos'è il servosterzo idraulico?

Il servosterzo idraulico è un sistema di assistenza alla sterzata che permette di girare il volante senza fare troppa fatica durante le manovre. Questo meccanismo è molto utile quando:

  • la macchina è ferma e la si vuole mettere in moto per parcheggiare;
  • si sta per effettuare una curva o si viaggia a una certa velocità, visto che aiuta a evitare sbandate.

È proprio per questo che si tratta di un sistema di ausilio allo sterzo che facilita le manovre, riducendo la resistenza dell'impianto e le forze naturali a cui molto spesso è soggetta l’auto.


La maggior parte delle volte, il servosterzo idraulico o idrosterzo è implementato nei mezzi pesanti e non nelle auto di grossa cilindrata, visto che contribuisce anche ad un consumo maggiore.

Il meccanismo di funzionamento del servosterzo idraulico

I mezzi pesanti vengono dotati di un servosterzo idraulico composto da:


  • Pompa idraulica contenente dell’olio, azionata dal motore per generare la pressione idraulica necessaria.
  • Cilindro idraulico collegato alla barra dello sterzo che converte la pressione in forza meccanica.
  • Olio idraulico, ovvero il fluido che trasporta la pressione idraulica dal cilindro alla pompa idraulica.
  • Tubi idraulici che collegano la pompa al cilindro idraulico.


Nel momento in cui il conducente gira il volante, il movimento viene trasmesso alla pompa idraulica che genera pressione, trasmessa al cilindro idraulico. Questa pressione finisce per agire sul pistone del cilindro, che muove la barra dello sterzo.


La quantità di pressione idraulica che si genera dipenderà dall'angolo di rotazione del volante. Questo vuol dire che maggiore è l'angolo di rotazione del volante, maggiore è la pressione prodotta. Non sorprende quindi che il servosterzo idraulico aiuti a mantenere il controllo in situazioni impreviste, come le frenate brusche o le strade scivolose, garantendo maggiori livelli di sicurezza.

Ti interessa saperne di più sul servosterzo idraulico? Contatta AUTOFFICINA BASSI SRL e portaci i tuo veicolo per un check up.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Emergenza: l’auto non si accede. Guida rapida per scoprire cosa fare!

Ti è mai capitato di essere di fretta, di dover arrivare al lavoro o ad un appuntamento e di scoprire che la tua auto non si accende? Purtroppo, questo scenario è molto più comune e frustrante di quanto si possa pensare. L'importante è non lasciarsi prendere dal panico.


Seguendo i consigli offerti dai meccanici di Autofficina Bassi SRL, potrai scoprire cosa fare per risolvere il problema e quando conviene contattare un'officina e richiedere un intervento professionale.

Diagnosi rapida della tua auto

Se la tua macchina ha deciso di non accendersi, gli esperti consigliano di seguire questi passaggi,

Controllare la batteria

Prima di tutto, è molto importante controllare la batteria. In questo caso, verifica che i morsetti siano puliti e ben stretti. Inoltre, dovrai controllare la carica della batteria. Nel caso in cui sia scarica, dovrai collegarla ai cavi di avviamento di un'altra macchina per poter far ripartire l'auto.

Ascoltare i rumori

Dopo aver dato un'occhiata e aver verificato che non vi siano problemi con la batteria, presta attenzione ai rumori che provengono dall'auto. In molte occasioni si produce un rumore metallico, il che vuol dire che molto probabilmente il motorino di avviamento è guasto.


In questo caso, si dovrà procedere con la sua sostituzione. Presso l'Autofficina Bassi SRL potrai ricevere l'intervento professionale di cui hai bisogno.

Controllare i sistemi di alimentazione

Nel caso in cui non si producano rumori metallici che possano far pensare a un guasto del motorino, procedi con il controllo del sistema di alimentazione.


Conviene affidarti a dei meccanici esperti che potranno verificare che il carburante arrivi correttamente al motore e che la pompa del carburante funzioni in modo efficiente.

Ispezionare il sistema di accensione

Infine, se non vi sono problemi alla batteria, al motorino o al sistema di alimentazione, non resta che dare un'occhiata al sistema di accensione.


I professionisti di Autofficina Bassi SRL controlleranno che le candele siano in buone condizioni. Daranno un'occhiata anche alla bobina di accensione per garantire il suo corretto funzionamento.

Non rischiare di rimanere in panne! Affida la tua auto agli esperti di Autofficina Bassi SRL! Prenota subito un check-up per la tua auto.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Foratura dello pneumatico: quando conviene ripararlo e quando sostituirlo?

Un inconveniente comune (e senz’altro spiacevole) che può verificarsi alla guida è la foratura dello pneumatico. In alcune occasioni, questa foratura può essere causata dalla presenza di chiodi, schegge, viti o durante l'attraversamento di una buca.


Qualunque sia la causa è importante saper riconoscere quando conviene riparare lo pneumatico o quando è necessario sostituirlo. Di questo parleremo nell'articolo di Autofficina Bassi srl.


Riparare lo pneumatico: quando farlo?

Una gomma forata può essere riparata quando il foro è di dimensioni contenute ovvero non supera i 6 mm di diametro o si trovi nella parte convessa dello pneumatico. Detto ciò, si deve anche evidenziare il fatto che la norma indica che il copertone può essere riparato solamente quando il danno rientra nei ¾ centrali del battistrada.


Si trovano molti kit di riparazione in commercio ma se non si ha confidenza con il “fai da te” ci si deve rivolgere ad un gommista. Porta la tua auto dai gommisti di Autofficina Bassi srl e valuteremo se lo pneumatico può essere riparato.


Sostituire lo pneumatico: quando farlo

Quando il foro nella gomma ha una dimensione considerevole ovvero quando supera i 6 mm di diametro o si trova nel fianco del copertone si dovrà procedere con la sostituzione.


Infatti, in questi casi la riparazione non è consigliabile per due ragioni: il foro è troppo grande e si trova localizzato in una zona troppo sollecitata mettendo a rischio la sicurezza del veicolo.


Inoltre, dobbiamo sottolineare il fatto che la sostituzione è SEMPRE necessaria nel caso in cui:

  • il danno sia stato causato da oggetti appuntiti (viti o i chiodi) che danneggiano i fili metallici della gomma;
  • lo pneumatico è usurato o presenta delle crepe;
  • la sua struttura è compromessa;
  • quando la profondità del battistrada è inferiore a 1,6 mm.



Hai forato una gomma e hai bisogno di un intervento rapido e professionale? Autofficina Bassi srl è la soluzione che fa per te. Contattaci qui.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Manutenzione cambio automatico: quando va fatta

Il cambio automatico, cuore pulsante della tua auto, merita attenzioni periodiche per assicurare una guida fluida e sicura. Esploriamo nel dettaglio l'importanza della manutenzione regolare, i segnali che indicano la necessità di interventi, la frequenza consigliata e i tipi di manutenzione necessari.


Il cambio automatico rappresenta una meraviglia dell'ingegneria moderna, offrendo una guida senza l'ingombro delle marce manuali. È composto da un intricato sistema di ingranaggi, fluidi e componenti elettroniche, richiedendo cure costanti per funzionare al meglio nel tempo.


Importanza della manutenzione regolare

La manutenzione regolare del cambio automatico è cruciale per mantenere la sua efficienza. Un cambio trascurato potrebbe manifestare problemi che vanno dall'usura precoce alla rottura totale, comportando costi elevati.


Segnali di Manutenzione Necessaria

Riconoscere i segnali di un cambio automatico che necessita di manutenzione è vitale. Se noti cambi di marcia irregolari, rumori insoliti, odori di bruciato o perdite di liquido, potrebbero essere indicazioni di un problema.


Frequenza della Manutenzione

Seguire gli intervalli di manutenzione consigliati dal produttore, come indicato nel libretto di uso e manutenzione, è fondamentale.

Affidarsi a un'officina specializzata per controllare le condizioni della trasmissione automatica è altrettanto cruciale. Un aspetto importante è la verifica periodica del livello dell'olio del cambio, consigliata ogni 30-40.000 km.


Questo intervallo varia in base all'uso del veicolo: un'auto impiegata principalmente in città richiede controlli più frequenti rispetto a quella utilizzata principalmente su strade extraurbane o autostrade, dovuto alla diversa usura delle parti meccaniche.


Porta la tua auto da Autofficina Bassi srl

La cura del cambio automatico è un investimento per la longevità del tuo veicolo. Presso Autofficina Bassi Srl, siamo specialisti nella manutenzione accurata di ogni tipologia di veicolo. Affidati a noi per una diagnosi precisa e un intervento professionale.


Contattaci oggi stesso per prenotare una verifica o per qualsiasi altra necessità di manutenzione!

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Spia motore accesa: cosa fare in questi casi

Ti è mai capitato che si accendesse la spia motore?

Significa che c’è un problema o avaria al motore e ai suoi sistemi. Trattandosi di una componente vitale dell’auto è fondamentale recarsi dal proprio meccanico il prima possibile.


Di questo parleremo nell'articolo di oggi dove noi di Autofficina Bassi SRL ti presenteremo quali sono le cause della spia motore accesa e cosa fare di fronte a questa eventualità.

Cause della spia motore accesa

La spia motore si accende per varie ragioni. Le cause più comuni sono:

  • problemi al sistema di iniezione
  • problemi al sensore di ossigeno
  • problemi al catalizzatore
  • problemi al sistema di scarico
  • problema al sensore di dette detonazione
  • problema al motore.

Cosa fare quando si accende la spia motore?

Se ti accorgi che si accende la spia motore, dovresti seguire i seguenti consigli, oltre a contattare immediatamente l’officina meccanica.


Riduci la velocità

Ciò che devi fare prima di tutto è ridurre la velocità. Solo in questo modo potrai evitare di sovraccaricare il motore e di peggiorare il problema a lungo andare.


Evita di accelerare bruscamente

Ti suggeriamo di evitare di accelerare bruscamente. In caso contrario, corri il rischio di peggiorare il problema o il guasto alla tua macchina.


Rivolgerti a un meccanico di fiducia

Dopodiché dovrai assolutamente rivolgerti al meccanico di fiducia. Solo il personale esperto potrà identificare qual è la causa della spia motore accesa, utilizzando la strumentazione necessaria. Il meccanico di Autofficina Bassi SRL potrà diagnosticare il problema per poi risolverlo.


Non dimenticare che la spia di avaria al motore non ti indica nello specifico qual è il problema o l'avaria. Fa solo riferimento a un problema al motore che può essere causato da varie anomalie. Solo un meccanico esperto potrà individuare la causa della spia motore accesa e procedere con la riparazione.


Non rischiare di danneggiare il motore della tua auto! Contatta subito Autofficina Bassi SRL per una diagnosi accurata e una risoluzione rapida.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Che differenza c'è tra tagliando e revisione

Due termini che spesso possono sembrare simili ma che comportano scopi e procedure molto diversi sono "tagliando" e "revisione".


È fondamentale comprendere le differenze tra queste due pratiche per garantire che il proprio veicolo rimanga in ottime condizioni e sia conforme alle leggi in vigore. In questo articolo, forniremo una chiara distinzione tra tagliando e revisione, spiegando in dettaglio le procedure coinvolte e quando ciascuna è necessaria.


Cos'è un tagliando auto?

Il tagliando dell'auto riguarda una serie di operazioni di manutenzione regolare eseguite per garantire che il veicolo rimanga in ottime condizioni e funzioni in modo affidabile. Queste operazioni di routine comprendono:


Cambio olio e filtro dell'olio

Questo assicura che il motore sia ben lubrificato e funzioni correttamente. Inoltre, il filtro dell'olio viene sostituito per mantenere la pulizia dell'olio.

Controllo dei fluidi

I fluidi come il liquido dei freni, il liquido del radiatore, il liquido del tergicristallo e il liquido del servosterzo vengono ispezionati e, se necessario, riempiti o sostituiti.

Controllo dei freni

I freni sono controllati per assicurarsi che siano in buone condizioni. Le pastiglie, i dischi e il liquido dei freni sono ispezionati e sostituiti se necessario.

Controllo degli pneumatici

Gli pneumatici vengono esaminati per verificare la pressione e l'usura. Questo contribuisce a migliorare la sicurezza e l'efficienza del carburante.

Controllo delle cinghie

Le cinghie, come quella di distribuzione, sono ispezionate per evitare guasti e rotture future.

Controllo elettrico ed elettronico

Il sistema elettrico ed elettronico del veicolo viene sottoposto a test per individuare eventuali problemi.


Cos'è invece una revisione auto?

La revisione dell'auto, d'altra parte, è una procedura legale obbligatoria. La revisione mira a verificare che il veicolo sia sicuro e rispetti le norme ambientali. Le principali componenti controllate durante la revisione includono:


Emissioni inquinanti

Il veicolo è sottoposto a test per misurare le emissioni inquinanti. Deve rispettare i limiti stabiliti dalla legge.

Impianto frenante

Il sistema frenante è ispezionato per garantire che sia in buone condizioni e funzioni correttamente.

Sospensioni

Le sospensioni del veicolo sono controllate per assicurare che siano in grado di garantire una guida sicura.

Luci e segnalatori

Le luci e i segnalatori devono essere funzionanti e regolati correttamente.


Quante revisioni e tagliandi sono obbligatori?

La frequenza dei tagliandi non è stabilita dalla legge ed è determinata dal costruttore dell'auto. Tuttavia, è generalmente consigliabile effettuare un tagliando ogni 15.000-20.000 chilometri o ogni anno, a seconda di quale evento si verifichi per primo.


D'altra parte, la revisione dell'auto è obbligatoria e deve essere effettuata regolarmente: la prima 4 anni dopo l’immatricolazione e successivamente ogni 2 anni.


Se hai bisogno di un tagliando professionale per il tuo veicolo o se è arrivato il momento per la revisione obbligatoria, non esitare a contattare Autofficina Bassi Srl. Contattaci oggi stesso per prenotare il tuo prossimo appuntamento!

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Cosa comprende il tagliando dell'auto

Il tagliando dell'auto, un appuntamento regolare con il proprio meccanico di fiducia, è fondamentale per mantenere il proprio veicolo in ottime condizioni di funzionamento.

In questo articolo, noi di Autofficina Bassi srl ti diremo in dettaglio cosa comprende il tagliando dell'auto, spiegando perché è importante e come i nostri meccanici aiutarti a mantenere la tua auto in perfette condizioni.


L'importanza del tagliando dell'auto

Il tagliando dell'auto comprende una serie di operazioni di manutenzione periodiche che mirano a preservare il buon funzionamento del veicolo nel tempo. Queste operazioni vanno ben oltre un semplice cambio olio; includono una serie di controlli e interventi che contribuiscono a evitare problemi più gravi e costosi in futuro. Ecco cosa comprende tipicamente un tagliando dell'auto:


1. Cambio olio e filtro dell'olio

Il cambio dell'olio e del filtro dell'olio è uno degli aspetti principali di un tagliando completo dell'auto. Questo assicura che il motore funzioni correttamente e che i componenti interni rimangano lubrificati in modo efficace.

2. Controllo dei fluidi

Un tagliando completo include il controllo e, se necessario, il rabbocco di tutti i fluidi vitali, tra cui il liquido dei freni, il liquido del radiatore, il liquido del tergicristallo e il liquido del servosterzo.


3. Filtro dell'aria e filtro dell'abitacolo

I filtri dell'aria e dell'abitacolo vengono esaminati e sostituiti se necessario. Questo assicura che l'aria all'interno dell'abitacolo sia pulita e che il motore riceva l'aria necessaria per funzionare in modo efficiente.


4. Controllo delle cinghie

Le cinghie di distribuzione e le cinghie dei servizi vengono ispezionate per assicurarsi che siano in buono stato e non siano soggette a rotture o usure premature.


5. Controllo dei freni

I freni sono un aspetto cruciale della sicurezza del veicolo. Nel corso di un tagliando completo, i meccanici verificano lo stato delle pastiglie, dei dischi e del liquido dei freni, effettuando le necessarie regolazioni o sostituzioni.


6. Controllo degli pneumatici

Gli pneumatici vengono ispezionati per garantire che siano in buono stato e che la pressione delle gomme sia corretta. Ciò contribuisce a migliorare l'aderenza e a prevenire la riduzione del consumo di carburante.


7. Pulizia e lubrificazione

Un tagliando completo include anche la pulizia del motore e la lubrificazione dei componenti essenziali.


Come l'Autofficina Bassi Srl può aiutarti

Autofficina Bassi Srl è la tua risorsa di fiducia per tagliandi completi dell'auto. Con anni di esperienza e una squadra di meccanici altamente qualificati, offriamo servizi di manutenzione completi per mantenere il tuo veicolo in perfette condizioni. Il nostro obiettivo è garantire che il tuo veicolo sia sicuro e affidabile su strada, evitando costose riparazioni future.


Non trascurare la manutenzione del tuo veicolo. Contattaci oggi stesso per prenotare il tuo prossimo tagliando e garantire la tua sicurezza su strada.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Cambio Gomme Invernali 2023: quando farlo

Con l'arrivo della stagione invernale, uno dei compiti essenziali per garantire la sicurezza stradale è il cambio dei pneumatici. Le gomme invernali svolgono un ruolo cruciale nell'assicurare una guida sicura su strade ghiacciate o innevate.

Ma quando è il momento giusto per effettuare il cambio gomme invernali nel 2023? Lo vediamo in questo articolo blog.


Il passaggio da gomme estive a invernali

La sicurezza stradale è fondamentale in qualsiasi stagione, ma diventa particolarmente critica durante l'inverno. Le gomme invernali sono progettate con mescole specifiche che mantengono l'aderenza su strade fredde e scivolose. Questo significa che offrono una maggiore stabilità e riducono il rischio di incidenti.


La Legge e le gomme invernali

In Italia l'uso di gomme invernali è regolamentato per legge. Questo significa che, in determinate condizioni meteorologiche o date specifiche, è obbligatorio montare gomme invernali.


Quando effettuare il cambio gomme invernali nel 2023

La Temperatura è la Chiave

Il momento migliore per effettuare il cambio gomme invernali dipende principalmente dalla temperatura esterna. Le gomme estive iniziano a perdere aderenza quando la temperatura scende sotto i 7°C. È quindi consigliabile effettuare il cambio prima che il freddo intenso colpisca.


L'Autunno è il Momento Giusto

Il periodo migliore per passare dalle gomme estive a quelle invernali è durante l'autunno, quando le temperature si stanno abbassando gradualmente. Questo vi permette di essere pronti per l'arrivo delle condizioni invernali senza aspettare l'ultimo minuto.

La legge italiana stabilisce che le gomme invernali vadano montate tra il 15 ottobre e il 15 novembre.


Rivolgiti ad Autofficina Bassi srl per il cambio gomme

Il cambio gomme è un passo fondamentale per garantire la vostra sicurezza durante la stagione invernale.

In Autofficina Bassi srl, siamo pronti ad assistervi nel cambio gomme invernali e nella manutenzione dei vostri pneumatici. Prenotate ora il vostro appuntamento.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Officina meccanica a Melzo: 3 motivi per affidarsi ai nostri esperti


Quando si tratta della salute e della manutenzione della vostra auto, la scelta di un'officina meccanica affidabile è fondamentale. A Melzo, una delle opzioni più affidabili è Autofficina Bassi srl.

Con anni di esperienza nel settore, il nostro team di esperti è pronto a prendersi cura delle vostre esigenze automobilistiche.


Un team di meccanici a Melzo altamente qualificato

Esperienza e Competenza

Il nostro team di meccanici a Melzo è composto da professionisti qualificati con una vasta esperienza nel settore. Ogni membro del nostro team ha le competenze necessarie per affrontare una vasta gamma di problemi meccanici ed elettrici. Siamo costantemente aggiornati sulle ultime tecnologie automobilistiche per offrirvi il miglior servizio possibile.

Diagnosi Precise

Uno dei nostri punti di forza è la nostra capacità di effettuare diagnosi precise. Grazie all'uso di attrezzature all'avanguardia e alla nostra esperienza, siamo in grado di individuare rapidamente e risolvere i problemi della vostra auto. Ciò significa che passerete meno tempo in officina e più tempo alla guida.


Servizi di manutenzione e riparazione completi

Manutenzione Preventiva

Prendersi cura della vostra auto è essenziale per mantenerla in condizioni ottimali. Offriamo una gamma completa di servizi di manutenzione preventiva, tra cui cambi olio, cambio freni, sostituzione filtro dell'aria. Mantenere la vostra auto in buone condizioni può prevenire costose riparazioni in futuro.


Riparazioni Specializzate

In caso di problemi meccanici o elettrici, siamo pronti a offrire soluzioni rapide ed efficaci. Dalla riparazione del motore all'assistenza all'impianto elettrico, i nostri meccanici sono in grado di gestire qualsiasi sfida. Ci prendiamo cura della vostra auto come se fosse la nostra.


Attenzione al cliente e affidabilità

Comunicazione Trasparente

Sappiamo quanto sia importante per voi essere informati durante il processo di manutenzione o riparazione. Comunicheremo in modo trasparente con voi, spiegando le nostre raccomandazioni e fornendo preventivi chiari. Vogliamo che vi sentiate a vostro agio e fiduciosi nella scelta dei nostri servizi.


Scegliete l'Autofficina Bassi srl a Melzo

Quando si tratta di prendersi cura della vostra auto, non lasciate nulla al caso. Affidatevi a un'officina meccanica a Melzo che offre esperienza, competenza e un impegno per la vostra soddisfazione.

Autofficina Bassi srl è qui per servirvi. Contattateci oggi stesso per fissare un check up del vostro veicolo.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Che tipo di gas si usa per il climatizzatore delle automobili?


Quando si tratta di garantire il massimo comfort durante la guida nelle calde giornate estive o nei freddi mesi invernali, il climatizzatore dell'automobile riveste un ruolo fondamentale. Ma hai mai pensato a quale tipo di gas viene utilizzato per far funzionare il sistema di climatizzazione del tuo veicolo?

In questo articolo, esploreremo tutto ciò che c'è da sapere sul gas utilizzato nei climatizzatori delle automobili. Dalla scelta del gas giusto alle ricariche periodiche, Autofficina Bassi srl è qui per guidarti attraverso i dettagli fondamentali.

Qual è il gas utilizzato nel climatizzatore dell'auto?

Il climatizzatore dell'auto svolge un ruolo vitale nel mantenere l'abitacolo a una temperatura confortevole, indipendentemente dalle condizioni esterne. Il gas utilizzato nel sistema è ciò che permette a questo miracolo tecnologico di accadere. Principalmente, esistono due tipi di gas comunemente impiegati: il gas R-134a e il gas R-1234yf.

Gas R-134a

Il gas R-134a è stato a lungo il re indiscusso dei climatizzatori auto. Tuttavia, a causa dei suoi effetti sull'ambiente, sta lentamente lasciando spazio al suo successore, il R-1234yf. Il R-134a è noto per le sue proprietà di raffreddamento efficienti e stabili. Nonostante ciò, è importante considerare le alternative più ecologiche ora disponibili.

Il vantaggio del gas R-1234yf

Il gas R-1234yf è stato introdotto come un'alternativa più ecocompatibile al suo predecessore. Riduce l'impatto ambientale e ha un potenziale di riscaldamento molto più basso. Nonostante il suo costo leggermente superiore, molti produttori stanno adottando questo gas per rispettare le normative ambientali più rigorose.

Ricarica del climatizzatore auto: quando e perché

Quando è necessaria una ricarica?

Anche se i climatizzatori moderni sono progettati per essere duraturi, potrebbe essere necessaria una ricarica nel corso del tempo. Se noti una diminuzione della temperatura dell'aria emessa o un rallentamento dell'efficienza complessiva del sistema, potrebbe essere il momento di una ricarica.

Il processo di ricarica

Rivolgersi a professionisti come Autofficina Bassi srl è fondamentale per garantire che la procedura venga eseguita correttamente. Durante la ricarica, il gas viene evacuato, filtrato e ricaricato nel sistema, ripristinando l'efficienza ottimale del climatizzatore.

Se hai bisogno di una ricarica per il climatizzatore della tua auto o desideri ulteriori informazioni sulla manutenzione del sistema, rivolgiti agli esperti di Autofficina Bassi srl.

Contattaci oggi stesso per prenderti cura del tuo veicolo.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Funzionamento ABS: Cosa Sapere


Nel mondo dell'automobilismo, la sicurezza è sempre stata una priorità. Uno dei sistemi che ha rivoluzionato la sicurezza delle auto è l'ABS, acronimo di Anti-lock Braking System.

In questo articolo, esploreremo in dettaglio il funzionamento dell'ABS, il suo ruolo cruciale nella prevenzione degli incidenti stradali e come contribuisce a rendere le tue esperienze di guida più sicure. Se sei interessato a capire meglio come funziona questo sistema e come può migliorare la tua sicurezza al volante, continua a leggere.


Sistema ABS: un panoramica

L'ABS è un sistema di controllo elettronico progettato per prevenire il bloccaggio delle ruote durante la frenata. Questo sistema avanzato è stato sviluppato per affrontare uno dei problemi più critici nelle frenate d'emergenza: la perdita di controllo della direzione a causa del blocco delle ruote.


Come Funziona l'ABS

Il funzionamento dell'ABS è basato su sensori elettronici e un modulo di controllo che lavorano in sinergia per regolare la pressione dei freni in ogni ruota. Ecco come funziona:

Rilevamento dell'Antibloccaggio

Quando il conducente preme il pedale del freno, i sensori rilevano la velocità delle ruote. Se il sistema rileva che una o più ruote stanno per bloccarsi, interviene automaticamente.

Controllo dell'Assistenza alla Frenata

L'ABS agisce regolando la pressione idraulica nei freni. Questo evita il blocco delle ruote, consentendo al conducente di mantenere il controllo della direzione e di frenare in modo efficace anche su superfici scivolose.

Modulazione Rapida

L'ABS opera attraverso una modulazione rapida della pressione dei freni. Questo crea una sequenza di frenate e rilasci rapidi, impedendo alle ruote di bloccarsi e garantendo un controllo ottimale.

A Cosa Serve l'ABS sulle Auto?

L'ABS ha una serie di vantaggi che contribuiscono alla sicurezza e al controllo dell'auto:

1. Frenate Sicure

L'ABS impedisce il blocco delle ruote durante la frenata, riducendo la distanza di frenata e mantenendo il controllo della direzione.

2. Evitare l'Aquaplaning

Su strade bagnate, l'ABS impedisce alle ruote di bloccarsi, riducendo il rischio di aquaplaning.

3. Prevenzione degli Incidenti

L'ABS aiuta a prevenire incidenti riducendo la possibilità di perdita di controllo in situazioni di frenata di emergenza.


Se hai domande sul funzionamento dell'ABS della tua auto o desideri un controllo approfondito del sistema, contatta oggi stesso Autofficina Bassi srl. La tua sicurezza è la nostra priorità e siamo qui per assicurarci che il tuo veicolo sia sempre al massimo delle prestazioni.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Cambio pastiglie freni: quando va fatto

Le pastiglie dei freni sono componenti fondamentali del sistema frenante dell'auto e devono essere sostituite regolarmente per garantire un'efficienza ottimale e una guida sicura.

In questo articolo, con i meccanici di Autofficina Bassi srl ti daremo tutte le informazioni su quando e come capire se è necessario cambiare le pastiglie dei freni e l'importanza di una corretta manutenzione del sistema frenante.


Quando sostituire le pastiglie freni

Le pastiglie dei freni devono essere sostituite quando raggiungono un livello di usura critico. Tuttavia, è importante tener conto di diversi fattori che possono influenzare la durata delle pastiglie freni, come lo stile di guida, le condizioni stradali e il tipo di auto.


Ecco alcuni segnali che potrebbero indicare la necessità di sostituire le pastiglie dei freni:

1. Spessore delle pastiglie

Una delle modalità più comuni per verificare l'usura delle pastiglie freni è controllare lo spessore residuo. Se lo strato di materiale delle pastiglie è inferiore al livello minimo indicato dal produttore, è necessario procedere alla sostituzione.

2. Scricchiolii o rumori anomali

Se durante la frenata si avvertono rumori metallici, scricchiolii o cigolii, potrebbe essere un segnale che le pastiglie freni sono usurate e necessitano di sostituzione.

3. Ridotta efficienza frenante

Se noti che la tua auto richiede una maggiore distanza di frenata o che i freni non rispondono in modo efficace, potrebbe essere un segno di pastiglie dei freni usurate o che necessitano di manutenzione.


Prenota un appuntamento con i nostri meccanici

Il cambio delle pastiglie freni è una parte essenziale della manutenzione dell'auto per garantire la sicurezza e l'efficienza del sistema frenante. Autofficina Bassi srl è qui per fornirti un servizio professionale di sostituzione delle pastiglie freni e per garantirti una guida sicura.


Contattaci oggi stesso per prenotare una revisione dei tuoi freni e per ricevere consulenza e un check up per la tua vettura.


Visita il nostro sito web o chiama il numero 029550338 per ulteriori informazioni e per prenotare il tuo appuntamento.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Le differenze tra freni a tamburo e a disco

Quando si tratta dei sistemi frenanti delle nostre auto, sono due le differenze sostanziali: i freni a tamburo e i freni a disco.

Questi due tipi di freni hanno caratteristiche e funzionamenti distinti che possono influenzare la sicurezza e le prestazioni del veicolo. In questo articolo, Autofficina Bassi srl, un punto di riferimento nel settore delle riparazioni meccaniche a Melzo (MI), ti mostrerà le differenze chiave tra i freni a tamburo e i freni a disco, offrendo una panoramica completa.


Freni a tamburo

I freni a tamburo sono un sistema frenante tradizionale che è stato utilizzato a lungo nelle automobili. Ecco alcune caratteristiche dei freni a tamburo:


-Struttura: i freni a tamburo sono costituiti da un tamburo metallico montato su una ruota e da pastiglie freno che si espandono all'interno del tamburo per generare attrito e rallentare il veicolo.

-Prestazioni: tendono ad avere una minore potenza frenante rispetto ai freni a disco, poiché il sistema richiede una maggiore forza per generare attrito. Ciò può comportare distanze di frenata leggermente più lunghe.


Freni a disco

I freni a disco sono diventati sempre più popolari nelle automobili moderne. Ecco alcune caratteristiche dei freni a disco:


-Struttura: i freni a disco sono costituiti da un disco metallico montato su una ruota e da pinze freno che si stringono intorno al disco per generare attrito e rallentare il veicolo.

-Prestazioni: offrono prestazioni frenanti superiori rispetto ai freni a tamburo. Grazie al loro design e alla capacità di dissipare meglio il calore generato durante la frenata, i freni a disco offrono una maggiore potenza frenante e riducono le distanze di frenata.


Meglio i freni a disco o a tamburo?

Quando si tratta di scegliere tra i freni a tamburo e i freni a disco, ci sono alcune considerazioni importanti da tenere a mente.

Il fattore sicurezza è sicuramente di fondamentale importanza. I freni a disco offrono una migliore dissipazione del calore e una maggiore potenza frenante, rendendoli una scelta più sicura, specialmente in situazioni di emergenza o in condizioni di guida estreme.


Inoltre i freni a tamburo possono richiedere una manutenzione più frequente e complessa rispetto ai freni a disco.

Se desideri migliorare le prestazioni frenanti del tuo veicolo e aumentare la tua sicurezza sulla strada, considera l'upgrade ai freni a disco. Presso Autofficina Bassi srl, i nostri esperti meccanici sono pronti ad assisterti con la manutenzione, la riparazione o l'upgrade del tuo sistema frenante.


Contattaci oggi stesso per prenotare un appuntamento e garantire che i tuoi freni siano in perfette condizioni. La tua sicurezza alla guida è la nostra priorità.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Vibrazione volante: quali possono essere le cause?

Se hai mai avvertito una vibrazione al volante mentre guidi, saprai quanto possa essere preoccupante. La vibrazione del volante può essere un sintomo di problemi meccanici che richiedono l'attenzione di un'autofficina professionale.

In questo articolo, esploreremo le possibili cause di vibrazione al volante e cosa fare in caso di questo problema.


Problemi alle ruote e agli pneumatici

Uno dei motivi più comuni per cui il volante vibra è legato alle ruote e agli pneumatici. Ecco alcune cause comuni.

Usura irregolare degli pneumatici

Se gli pneumatici non sono usati correttamente o se l'assetto della ruota è sbilanciato, potrebbe verificarsi un'usura irregolare che può causare vibrazioni al volante.

Disallineamento delle ruote

Un'errata convergenza o campanatura delle ruote può causare vibrazioni. Il disallineamento può essere causato da urti, buche o usura dei componenti sospensivi.

Problemi al sistema di sospensione e sterzo

Altre cause comuni di vibrazioni al volante possono essere legate al sistema di sospensione e sterzo del veicolo. Ecco alcuni possibili problemi:

Componenti di sospensione usurati

Ammortizzatori, bracci oscillanti o boccole della sospensione consumati possono causare vibrazioni al volante. Questi componenti dovrebbero essere controllati regolarmente e sostituiti se necessario.

Problemi con le giunzioni sferiche o i cuscinetti

Giunzioni sferiche o cuscinetti danneggiati possono causare instabilità e vibrazioni nel sistema di sterzo. La manutenzione periodica del sistema di sterzo è essenziale per evitare problemi di questo genere.

Cosa fare se il volante vibra?

Se avverti vibrazioni al volante, è consigliabile agire prontamente per evitare problemi più gravi.

Assicurati innanzitutto che gli pneumatici abbiano la pressione corretta e che siano in buone condizioni. Un'adeguata pressione degli pneumatici contribuirà a ridurre le vibrazioni.

Se le vibrazioni al volante persistono, è consigliabile portare il veicolo presso un'officina meccanica professionale come Autofficina Bassi srl. Il nostro team di tecnici esperti effettuerà una diagnosi completa del sistema di sospensione, sterzo e pneumatici per individuare e risolvere il problema.

Non ignorare le vibrazioni al volante, prenditi cura della tua sicurezza e affidati ad Autofficina Bassi srl per una soluzione tempestiva e affidabile. Contattaci oggi stesso per prenotare un check up della tua vettura.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Come capire se l'ammortizzatore dell'auto è rotto

Se stai notando problemi durante la guida o anomali comportamenti della tua vettura, potrebbe essere necessario controllare lo stato degli ammortizzatori.

Autofficina Bassi srl, officina meccanica a Melzo specializzata nella manutenzione e riparazione di veicoli, è qui per fornirti informazioni complete su come riconoscere se gli ammortizzatori dell'auto sono rotti o scarichi.

In questo articolo, esploreremo i segni comuni di un ammortizzatore rotto e cosa comportano gli ammortizzatori scarichi. Continua a leggere per garantire la sicurezza e le prestazioni ottimali della tua auto.


I segni di un ammortizzatore dell'auto rotto

Gli ammortizzatori dell'auto svolgono un ruolo cruciale nel garantire una guida stabile, confortevole e sicura. Ecco alcuni segnali che potrebbero indicare la presenza di un ammortizzatore rotto:

1. Distanza di frenata prolungata: se noti che la tua auto impiega più tempo a fermarsi quando freni, potrebbe essere un segnale di ammortizzatori non funzionanti correttamente.

2. Oscillazioni eccessive: se il veicolo si inclina o oscilla troppo durante la frenata, l'accelerazione o le curve, potrebbe indicare un problema agli ammortizzatori.

3. Pneumatici irregolari o usura anomala: un ammortizzatore difettoso può causare un'usura irregolare degli pneumatici, con zone di consumo eccessivo su uno o più pneumatici.

4. Impatto eccessivo durante la guida su terreni sconnessi: se la tua auto reagisce in modo eccessivo a ogni buca o avvallamento sulla strada, potrebbe indicare problemi agli ammortizzatori.


Come verificare lo stato degli ammortizzatori

Per verificare lo stato degli ammortizzatori, puoi eseguire i seguenti controlli:

1. Test visivo: Controlla gli ammortizzatori per eventuali danni evidenti, come perdite di olio o deformazioni.

2. Test di pressione: Premi ripetutamente sul paraurti dell'auto e osserva se il veicolo oscilla più di due o tre volte. Se continua a oscillare, potrebbe indicare problemi agli ammortizzatori.

3. Controllo dell'usura dei pneumatici: Verifica l'usura dei pneumatici e controlla se è presente un consumo irregolare o eccessivo su uno o più pneumatici.

4. Controllo professionale: Per una valutazione accurata, è consigliabile consultare un'officina meccanica qualificata, come Autofficina Bassi srl, per un controllo approfondito dello stato degli ammortizzatori.


Affidati a Autofficina Bassi srl per la manutenzione degli ammortizzatori

Per garantire la tua sicurezza e il corretto funzionamento dell'auto, è fondamentale mantenere gli ammortizzatori in buono stato. Rivolgiti ad Autofficina Bassi srl, meccanici con anni di esperienza nel settore, per la manutenzione, la riparazione e la sostituzione degli ammortizzatori.


Prenota un check up meccanico presso Autofficina Bassi srl e lascia che i nostri professionisti si prendano cura delle esigenze di manutenzione della tua auto.


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Manutenzione auto in estate: i controlli prima di partire

In questo articolo, affrontiamo l'importanza della manutenzione auto in estate e i controlli essenziali da effettuare prima di partire per le meritate vacanze.

Se desideri evitare inconvenienti lungo il tuo viaggio estivo e mantenere la tua auto in perfetta forma, segui i nostri consigli per una manutenzione adeguata.


Check-up auto: perché è importante?

Un check-up auto prima di affrontare un lungo viaggio estivo è fondamentale per garantire la tua sicurezza e quella dei tuoi passeggeri. Ecco i controlli da effettuare:

Controllo dei fluidi dell’auto

Verifica i livelli e la qualità degli oli, del liquido refrigerante, del liquido dei freni e del liquido lavavetri. Assicurati di sostituirli o riempirli se necessario. Questo ti aiuterà a evitare problemi di surriscaldamento del motore o di freni inefficaci durante il viaggio.

Controllo degli pneumatici

Controlla la pressione delle gomme e assicurati che siano nel range consigliato dal produttore. In estate, con l'aumento delle temperature, la pressione delle gomme può variare.

Inoltre, controlla lo stato di usura degli pneumatici e sostituiscili se necessario per garantire una buona aderenza e una guida sicura.

Controllo del sistema di climatizzazione

In estate, il sistema di climatizzazione è essenziale per il comfort durante i viaggi. Assicurati che sia funzionante e che i filtri dell'aria siano puliti. Se noti odori sgradevoli o un raffreddamento insufficiente, potrebbe essere necessaria una revisione.


Manutenzione auto estiva: altri consigli utili

Oltre al check-up generale, ecco alcuni consigli aggiuntivi per la manutenzione auto estiva:

  • Controlla il livello del liquido refrigerante e, se necessario, aggiungine per evitare il surriscaldamento del motore.
  • Pulisci regolarmente il sistema di climatizzazione per prevenire la formazione di batteri e cattivi odori.
  • Verifica le spazzole dei tergicristalli e sostituiscile se non puliscono correttamente il parabrezza.
  • Assicurati che le luci dell'auto siano tutte funzionanti e sostituisci eventuali lampadine bruciate.

La manutenzione auto in estate è un passo essenziale per garantire una guida sicura e senza inconvenienti durante le tue vacanze. Segui i controlli consigliati e rivolgiti ad Autofficina Bassi srl per una manutenzione professionale.


Contatta Autofficina Bassi srl per prenotare un check-up completo della tua auto in vista delle tue partenze estive.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Manutenzione veicoli commerciali: perché farla


La manutenzione regolare dei veicoli commerciali è essenziale per garantirne l'affidabilità, la sicurezza e la durata nel tempo.


Se possiedi un furgone o un veicolo aziendale, la manutenzione professionale è un investimento che ripaga in termini di prestazioni e costi a lungo termine.

In questo articolo, scoprirai l'importanza di effettuare la manutenzione dei veicoli commerciali e come l'Autofficina Bassi srl può aiutarti a mantenere la tua flotta in ottime condizioni.


La sicurezza dei veicoli commerciali

La sicurezza è una priorità assoluta quando si tratta di veicoli commerciali. La manutenzione regolare garantisce che tutti i componenti critici, come freni, sospensioni e pneumatici, siano in condizioni ottimali.

Questo riduce il rischio di incidenti e assicura la protezione del conducente, dei passeggeri e degli altri utenti della strada.


La riduzione dei guasti e dei costi di riparazione

La manutenzione preventiva è una strategia efficace per evitare guasti improvvisi e costose riparazioni.

Con una corretta manutenzione dei veicoli commerciali, è possibile individuare e risolvere tempestivamente eventuali problemi meccanici o elettrici prima che diventino più gravi e costosi da riparare. Ciò si traduce in minori interruzioni dell'attività e una riduzione dei costi di riparazione.


La massimizzazione delle prestazioni e dell'efficienza

La manutenzione regolare di furgoni commerciali contribuisce a massimizzare le prestazioni e l'efficienza del veicolo.

Attraverso l'aggiornamento delle componenti e l'ottimizzazione dei parametri di funzionamento, la nostra autofficina di Melzo può aiutarti a ottenere il massimo rendimento dal tuo furgone o veicolo aziendale.

Ciò si traduce in un'esperienza di guida più confortevole, consumi di carburante ridotti e una maggiore produttività nell'utilizzo del veicolo.


La conformità alle normative e le scadenze di revisione

I veicoli aziendali devono rispettare determinate normative e regolamenti. La manutenzione periodica aiuta a garantire la conformità del veicolo alle normative vigenti, evitando sanzioni e multe.

Inoltre, la manutenzione regolare consente di tenere sotto controllo le scadenze delle revisioni periodiche, garantendo che il veicolo sia sempre in regola con la documentazione e le certificazioni richieste.


Affidarsi a un'autofficina specializzata come Autofficina Bassi srl è la scelta migliore per la manutenzione professionale dei tuoi furgoni e veicoli aziendali. Non trascurare l'importanza della manutenzione e assicurati che la tua flotta sia sempre in condizioni eccellenti. Contatta Autofficina Bassi srl oggi stesso per una manutenzione meccanica.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Equilibratura pneumatici: cos'è e cosa sapere

In questo articolo, esploreremo l'importante procedura dell'equilibratura dei pneumatici. L'equilibratura dei pneumatici è un processo fondamentale per garantire una guida sicura e confortevole.

Scoprirete cos'è l'equilibratura, a cosa serve e come viene effettuata. Con la giusta equilibratura, potrete prevenire problemi come vibrazioni, usura irregolare dei pneumatici e una guida instabile. Gli esperti di Autofficina Bassi srl qui per rispondere alle vostre domande e offrirvi il miglior servizio per il benessere della vostra auto.


Cos'è l'equilibratura dei pneumatici

L'equilibratura dei pneumatici è una procedura che consiste nel bilanciare il peso dei pneumatici e delle ruote. Quando una ruota è sbilanciata, può generare vibrazioni che si propagano attraverso l'auto durante la guida, causando un'usura irregolare dei pneumatici e un deterioramento delle sospensioni.

L'equilibratura corretta dei pneumatici riduce notevolmente questi problemi, garantendo una guida fluida e sicura.


A cosa serve la bilanciatura delle gomme

La bilanciatura delle gomme serve a compensare eventuali differenze di peso presenti nei pneumatici e nelle ruote.

Quando si montano nuovi pneumatici o si sostituiscono le ruote, è fondamentale eseguire l'equilibratura per eliminare qualsiasi sbilanciamento. Ciò garantisce una guida confortevole, previene l'usura irregolare dei pneumatici e riduce lo stress sulle sospensioni e sui componenti dell'auto.

L'equilibratura dei pneumatici contribuisce anche ad aumentare la durata dei pneumatici stessi.


Come si fa l'equilibratura delle gomme?

L'equilibratura delle gomme viene eseguita dai professionisti della nostra autofficina.

Il processo inizia con la rimozione delle ruote dal veicolo. Le ruote vengono quindi posizionate su una macchina equilibratrice che rileva eventuali sbilanciamenti. Per correggere il problema, vengono applicati piccoli pesi di bilanciamento alle posizioni opportune sulla ruota.

Questi pesi compensano il peso in eccesso o la mancanza di peso, assicurando un bilanciamento preciso. Una volta applicati i pesi, le ruote vengono rimontate sul veicolo e il processo di equilibratura è completo.


Contattate Autofficina Bassi srl oggi stesso per prenotare un check up della vostra auto e assicurarvi che i vostri pneumatici siano equilibrati correttamente. La nostra squadra di gommisti sarà lieta di fornirvi un servizio professionale per garantire una guida sicura e confortevole.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Pulizia corpo farfallato: in cosa consiste e perché farla

Se sei un automobilista attento alla manutenzione del tuo veicolo, avrai sicuramente sentito parlare della pulizia del corpo farfallato.

In questo articolo esploreremo nel dettaglio cos'è la pulizia del corpo farfallato, perché è importante e come Autofficina Bassi srl può aiutarti a mantenerlo in condizioni ottimali.

La nostra autofficina di Melzo è specializzata nella manutenzione e riparazione di veicoli, offrendo servizi di alta qualità per garantire prestazioni ottimali e durata nel tempo. Continua a leggere per scoprire che problemi può dare il corpo farfallato, come si pulisce e perché dovresti considerare questa operazione per la tua auto.


Che problemi può dare il corpo farfallato?

Il corpo farfallato è un componente chiave del sistema di aspirazione del motore. Nel corso del tempo, si accumulano depositi di sporco, olio e residui di combustione che possono ostruire il flusso d'aria e compromettere le prestazioni del motore.

Ecco alcuni problemi comuni che possono derivare da un corpo farfallato sporco o ostruito:

1. Ridotta efficienza del motore: l'ostruzione del flusso d'aria può causare una miscela carburante-aria sbilanciata, riducendo l'efficienza del motore e influenzando le prestazioni e il consumo di carburante.

2. Rallentamenti e cali di potenza: un corpo farfallato sporco può causare irregolarità nel regime di minimo e ridurre la reattività del motore, portando a rallentamenti e cali di potenza.

3. Difficoltà di avviamento: un flusso d'aria insufficiente può rendere più difficile l'avviamento del motore, soprattutto in condizioni fredde.


Come si pulisce il corpo farfallato?

La pulizia del corpo farfallato è un'operazione relativamente semplice, ma richiede attenzione e competenza. Ecco i passaggi generali per la pulizia del corpo farfallato:

Il corpo farfallato si trova tra il filtro dell'aria e il collettore di aspirazione. È una componente metallica con una "farfalla" che regola il flusso d'aria verso il motore. Viene rimosso dal collettore di aspirazione e utilizzando un detergente specifico per la pulizia del corpo farfallato e un panno pulito o una spazzola morbida, puliamo delicatamente l'interno del corpo farfallato, rimuovendo i depositi di sporco e residui.


Dopo aver pulito il corpo farfallato, lo rimontiamo con cura nel collettore di aspirazione, assicurandoci di riattaccare tutti i connettori e i tubi nel corretto posizionamento.


Perché dovresti considerare la pulizia del corpo farfallato?

La pulizia del corpo farfallato è un'operazione preventiva che può apportare diversi benefici al tuo veicolo. Ecco perché dovresti considerarla:

1. Miglioramento delle prestazioni: rimuovendo i depositi di sporco, la pulizia del corpo farfallato favorisce un flusso d'aria ottimale, migliorando le prestazioni del motore, l'accelerazione e la reattività.

2. Risparmio di carburante: un corpo farfallato pulito consente una migliore miscelazione carburante-aria, ottimizzando il consumo di carburante e riducendo i costi di gestione.

3. Durata del motore: la pulizia del corpo farfallato aiuta a preservare la salute del motore, riducendo l'usura e prolungando la sua durata complessiva.


Se desideri assicurarti che il corpo farfallato della tua auto sia in condizioni ottimali, affidati all'esperienza e alla professionalità di Autofficina Bassi srl. I nostri esperti tecnici sono pronti a offrirti un servizio di pulizia di qualità, garantendo prestazioni ottimali al tuo veicolo.

Contattaci oggi stesso per prenotare un appuntamento.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Manutenzione pneumatici: cosa comprende?

La manutenzione dei pneumatici è essenziale per garantire la sicurezza e la longevità del veicolo. Spesso, tuttavia, i proprietari di auto trascurano la manutenzione dei pneumatici e questo può portare a problemi che potrebbero essere facilmente evitati con una corretta manutenzione.

In questo articolo, parleremo di cosa comprende la manutenzione dei pneumatici e di quando è necessario cambiarli.

Autofficina Bassi srl svolge anche servizio di gommista: puoi rivolgerti a noi per la manutenzione delle gomme del tuo veicolo e la sostituzione in caso di usura.


Cosa comprende la manutenzione dei pneumatici?

La manutenzione dei pneumatici comprende diverse operazioni che devono essere eseguite regolarmente per garantire la sicurezza e la durata degli pneumatici. Queste operazioni includono:

- Controllo della pressione degli pneumatici: la pressione degli pneumatici deve essere controllata regolarmente, almeno una volta al mese o prima di un lungo viaggio, per garantire che sia corretta e uniforme su tutti gli pneumatici.

- Controllo della profondità del battistrada: la profondità del battistrada degli pneumatici deve essere controllata regolarmente per assicurarsi che sia superiore al limite minimo di legge (1,6 mm).

- Controllo dello stato degli pneumatici: gli pneumatici devono essere controllati per verificare la presenza di eventuali danni, come tagli, ammaccature o usura eccessiva.

- Equilibratura degli pneumatici: gli pneumatici devono essere equilibrati per garantire un'usura uniforme e una guida confortevole.


Quando i pneumatici sono da cambiare?

I pneumatici devono essere cambiati quando la loro profondità del battistrada è inferiore al limite minimo di legge (1,6 mm).

Inoltre, se gli pneumatici mostrano segni di usura eccessiva o danni come tagli o ammaccature, è importante sostituirli il prima possibile.

In generale, gli pneumatici dovrebbero essere cambiati almeno ogni 5 anni, anche se sembrano in buone condizioni.

La manutenzione dei pneumatici è una parte fondamentale della manutenzione dell'auto e può avere un impatto significativo sulla sicurezza del veicolo. Se hai bisogno di assistenza per la manutenzione dei pneumatici o la sostituzione degli stessi, contatta la nostra officina meccanica per una consulenza professionale.


Contatta Autofficina Bassi srl per prenotare un check up per la tua auto.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Elettrauto a Melzo: i nostri servizi

Se sei alla ricerca di un elettrauto a Melzo, sei nel posto giusto! Autofficina Bassi srl offre una vasta gamma di servizi per la manutenzione e la riparazione dei veicoli, con particolare attenzione al sistema elettrico.

Ma quando è il momento di rivolgersi a un elettrauto? In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno. 


Cos'è un elettrauto?

Un elettrauto è un tecnico specializzato nella manutenzione e riparazione dei sistemi elettrici dei veicoli. Il lavoro di un elettrauto può variare dall'installazione di impianti audio e video, alla riparazione del sistema di avviamento, alla sostituzione della batteria, alla diagnosi e riparazione dei problemi elettronici.


Cosa fa un elettrauto?

Un elettrauto ha la competenza di riparare tutti i componenti elettrici del tuo veicolo, dalle luci ai motorini d'avviamento, ai sistemi di climatizzazione e di navigazione.

Inoltre, è in grado di effettuare la diagnosi dei problemi elettrici grazie all'utilizzo di strumenti diagnostici avanzati, che gli permettono di individuare rapidamente l'origine del guasto e di proporre la soluzione più adeguata.


I nostri servizi

Presso la nostra officina meccanica a Melzo, offriamo una vasta gamma di servizi per la manutenzione e la riparazione del tuo veicolo, tra cui:

  • Diagnosi elettronica: utilizziamo strumenti diagnostici avanzati per individuare rapidamente il guasto e fornirti la soluzione migliore.
  • Sostituzione batteria: ti aiutiamo a scegliere la batteria giusta per il tuo veicolo e la installiamo per te.
  • Riparazione del sistema di avviamento: effettuiamo la diagnosi e la riparazione del sistema di avviamento per garantirti una partenza sempre perfetta.
  • Manutenzione del sistema di climatizzazione: effettuiamo la manutenzione e la riparazione del sistema di climatizzazione per garantirti un'aria fresca e pulita durante i mesi estivi.

Affidati ai nostri professionisti per la manutenzione e la riparazione del sistema elettrico del tuo veicolo. Contattaci per prenotare un appuntamento e un check up per la tua auto!

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Da quando si possono mettere le gomme estive?

Le gomme estive sono un elemento fondamentale per la sicurezza stradale e per un ottimale performance su strada del veicolo anche durante i mesi più caldi. Ma quando esattamente si può procedere al cambio dalle gomme invernali a quelle estive?

In questo articolo vedremo da quando si possono mettere le gomme estive, quali sono i vantaggi dell'utilizzo di pneumatici estivi e come capire se uno pneumatico è estivo.


Quando si possono mettere le gomme estive?

Non esiste una data ufficiale per il cambio delle gomme invernali con quelle estive, ma generalmente si consiglia di procedere al cambio quando la temperatura media giornaliera supera i 7 gradi centigradi.

Questo perché le gomme invernali sono progettate per funzionare meglio a temperature basse e la loro efficienza diminuisce quando la temperatura sale.


Vantaggi delle gomme estive

Le gomme estive offrono numerosi vantaggi rispetto a quelle invernali. In primo luogo, grazie alla loro mescola più morbida, garantiscono una maggiore aderenza su strade asciutte, consentendo al veicolo di frenare più rapidamente e di migliorare la tenuta di strada.

Inoltre, le gomme estive producono meno rumore e meno resistenza al rotolamento, migliorando l'efficienza del carburante e riducendo le emissioni di CO2.


Come capire se uno pneumatico è estivo?

Gli pneumatici estivi hanno una mescola diversa rispetto a quelli invernali, che li rende più adatti alle alte temperature. Inoltre, le gomme estive hanno un disegno del battistrada diverso, con scanalature meno profonde rispetto alle gomme invernali, per garantire una maggiore tenuta su strade asciutte.

Per identificare se uno pneumatico è estivo, è sufficiente controllare il simbolo sul fianco dello pneumatico, dove è indicato il codice DOT che riporta anche la data di produzione dello pneumatico.


Ricorda sempre di affidarti a professionisti per il cambio delle gomme del tuo veicolo. Autofficina Bassi srl è il gommista di Melzo a cui puoi affidarti. Contattaci qui

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Perché è importante sostituire il filtro aria condizionata auto

La qualità dell'aria all'interno dell'abitacolo dell'auto è spesso sottovalutata, ma è fondamentale per la salute e il comfort degli occupanti.

Il filtro dell'aria condizionata dell'auto svolge un ruolo chiave nell'assicurare un'aria pulita e sana, eliminando polvere, polline, fumi e odori sgradevoli. In questo articolo, parleremo dell'importanza di sostituire regolarmente il filtro dell'aria condizionata e delle conseguenze di un filtro sporco o vecchio.


Come funziona il filtro dell'aria condizionata dell'auto?

Il filtro dell'aria condizionata dell'auto è un elemento fondamentale del sistema di ventilazione dell'abitacolo.

La sua funzione principale è quella di filtrare l'aria che viene aspirata dall'esterno dell'auto, rimuovendo particelle di polvere, polline e altri agenti inquinanti. Inoltre, il filtro dell'aria condizionata aiuta a prevenire la formazione di muffe e batteri all'interno del sistema di ventilazione, eliminando l'umidità.


Quando si cambia il filtro dell'aria condizionata dell'auto?

Il periodo consigliato per sostituire il filtro dell'aria condizionata dell'auto varia a seconda della marca e del modello dell'auto, ma in genere si consiglia di farlo ogni 15.000-20.000 km o ogni anno.

Tuttavia, se si vive in zone particolarmente inquinate o si utilizza spesso l'aria condizionata, potrebbe essere necessario sostituire il filtro più frequentemente.


Cosa succede se non si cambia il filtro dell'aria condizionata dell'auto?

Se il filtro dell'aria condizionata dell'auto non viene sostituito regolarmente, si accumulano particelle di polvere, polline e altri inquinanti.

Questo può causare una serie di problemi, come l'odore sgradevole nell'abitacolo, la diminuzione della potenza dell'aria condizionata, la formazione di muffe e batteri e, soprattutto, il rischio di allergie e problemi respiratori.


Inoltre, un filtro sporco può causare un aumento del consumo di carburante e una riduzione delle prestazioni dell'auto.

La sostituzione del filtro dovrebbe essere effettuata regolarmente, seguendo le raccomandazioni del produttore dell'auto e del filtro stesso, o in presenza di segnali che indicano che il filtro potrebbe essere danneggiato o sporco. Se non si effettua la sostituzione del filtro, si rischia di compromettere la salute dell'abitacolo e il comfort di guida, oltre a causare problemi alla meccanica dell'auto.


Se hai bisogno di sostituire il filtro dell'aria condizionata della tua auto, contatta la nostra officina meccanica Autofficina Bassi srl per un check-up completo e la sostituzione del filtro. Siamo sempre a tua disposizione per garantirti la massima sicurezza e affidabilità del tuo veicolo.


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Si può circolare con il fanale rotto?

Il fanale rotto dell'auto è un problema che spesso si presenta e che può creare dubbi sulle conseguenze del suo utilizzo durante la guida. La domanda che spesso ci poniamo è se sia possibile circolare con il fanale dell’auto rotto.

La risposta a questa domanda non è così semplice come potrebbe sembrare. In questo articolo, approfondiremo l'argomento e ti forniremo le informazioni necessarie per una guida sempre sicura.

Fanale rotto: cosa dice la legge?

Innanzitutto, è importante sapere che il Codice della Strada prevede che ogni veicolo in circolazione debba essere dotato di un sistema di illuminazione funzionante.

In particolare, per quanto riguarda i fari, il Codice della Strada stabilisce che essi debbano essere regolati e funzionanti in modo da garantire la massima visibilità possibile sia per il conducente dell'auto sia per gli altri utenti della strada. Quindi, circolare con il fanale rotto è contro la legge.


Le conseguenze dell'utilizzo del fanale auto rotto

Oltre a violare il Codice della Strada, l'utilizzo del fanale auto rotto può causare problemi di visibilità e sicurezza sulla strada.

Il fanale anteriore rotto potrebbe infatti compromettere la tua capacità di vedere la strada in caso di guida notturna o in situazioni di scarsa illuminazione. Inoltre, potresti non essere visto dagli altri utenti della strada, aumentando così il rischio di incidenti stradali.


Come sostituire il fanale auto rotto

La sostituzione del fanale auto rotto è una procedura relativamente semplice, ma che richiede alcune conoscenze meccaniche di base.

Prima di tutto, devi procurarti un fanale nuovo che sia compatibile con il modello della tua auto. Una volta acquistato il fanale, puoi procedere alla sua sostituzione. In genere, questa operazione richiede solo pochi attrezzi come una chiave a cricchetto, una pinza e una chiave inglese.

Tuttavia, se non hai mai fatto questa operazione prima, è sempre consigliabile affidarsi ad un professionista dell'autofficina per evitare di danneggiare ulteriormente l'auto.

Autofficina Bassi srl, a Melzo, effettua manutenzioni di qualunque genere su automobili e veicoli commerciali di ogni marchio. Portaci la tua auto per un check up completo.


Quanto costa sostituire il fanale auto rotto?

Il costo per la sostituzione del fanale auto rotto può variare in base al modello della tua auto e alla disponibilità dei ricambi. Inoltre, se decidi di rivolgerti ad un'autofficina professionale, il costo includerà anche la manodopera. In media, il costo per la sostituzione di un fanale auto si aggira intorno ai 50-150 euro.


Se hai bisogno di una riparazione o di un controllo al tuo sistema di illuminazione, vieni a trovarci in officina! Siamo sempre a tua disposizione per garantirti la massima sicurezza sulla strada. Prenota subito la tua visita o contattaci per maggiori informazioni. Il nostro team di esperti sarà lieto di aiutarti a risolvere qualsiasi problema con il tuo veicolo.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Quando va fatto il cambio olio e filtro?

L'olio motore è fondamentale per la salute del nostro motore. Cambiare regolarmente l'olio del motore e il filtro dell'olio è importante per mantenere il motore in perfetta forma e prolungarne la durata.

Tuttavia, non tutti sanno quando è il momento giusto per effettuare il cambio dell'olio e del filtro. In questo articolo, esamineremo le ragioni per cui è necessario cambiare l'olio e il filtro del motore e il momento giusto per farlo.


Perchè cambiare l'olio motore ogni tanto?

Il motivo principale per cui è necessario cambiare l'olio del motore è che, col tempo, l'olio perde le sue proprietà lubrificanti. Ciò significa che il motore non viene lubrificato in modo efficace, il che può causare danni ai pistoni e ai cuscinetti del motore. Inoltre, l'olio sporco e vecchio può causare problemi di raffreddamento e aumentare la produzione di emissioni dannose.

Cambiare regolarmente l'olio del motore è anche un modo per prevenire la corrosione e la formazione di depositi. L'olio vecchio e sporco può causare l'accumulo di depositi nel motore, che possono causare danni permanenti. Il filtro dell'olio, inoltre, impedisce la circolazione di particelle di sporco e detriti nel motore, proteggendo il motore dai danni.


Cosa succede se non cambio il filtro dell'olio?

Se non si cambia regolarmente il filtro dell'olio, il motore può subire danni permanenti.

Il filtro dell'olio ha il compito di trattenere i detriti e le particelle di sporco presenti nell'olio, impedendone la circolazione nel motore. Se il filtro dell'olio è sporco o intasato, non sarà in grado di svolgere il suo lavoro in modo efficace, e ciò può causare l'accumulo di detriti nel motore. Questi detriti possono danneggiare il motore e ridurne la durata.


Quando è il momento giusto per cambiare l'olio e il filtro del motore?

Il momento giusto per cambiare l'olio e il filtro del motore dipende da diversi fattori, tra cui il tipo di motore e l'utilizzo del veicolo. In linea di massima, il cambio dell'olio dovrebbe essere effettuato ogni 10.000 km o ogni anno, a seconda di quale si verifica prima. Il filtro dell'olio, invece, dovrebbe essere cambiato ogni due cambi di olio.

Se si utilizza il veicolo in condizioni estreme, ad esempio in caso di guida in ambienti polverosi o in ambienti con elevata umidità, il cambio dell'olio dovrebbe essere effettuato più frequentemente. Inoltre, se si utilizza il veicolo per il traino o per il trasporto di pesi elevati, il cambio dell'olio dovrebbe essere effettuato più frequentemente.


Contatta qui Autofficina Bassi srl per un check up del tuo veicolo.


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Emissioni auto: come si rilevano

Le emissioni delle auto sono diventate un argomento sempre più rilevante, sia per la salute umana che per l'ambiente. Le normative sulle emissioni diventano sempre più restrittive e i consumatori sono sempre più interessati a ridurre l'impatto delle loro auto sull'ambiente.

Conoscere come si rilevano le emissioni delle auto è un passo fondamentale per capire come le nostre automobili influenzano l'ambiente circostante e, in particolare, l'aria che respiriamo. Ma come si rilevano queste emissioni?

Ne parliamo in questo articolo con gli esperti di Autofficina Bassi srl, officina meccanica di Melzo (MB) dotata anche dei macchinari utili alla valutazione delle emissioni dei veicoli.

Come si rilevano le emissioni auto?

Le emissioni di CO2 delle automobili vengono rilevate attraverso il test delle emissioni. Questo test viene eseguito utilizzando un analizzatore di gas di scarico, che viene collegato all'auto durante il funzionamento. L'analizzatore misura la quantità di gas di scarico che viene emessa durante la guida e fornisce una valutazione delle emissioni di CO2 dell'auto.

Il test delle emissioni è obbligatorio per tutte le automobili e deve essere eseguito periodicamente per garantire che l'auto rispetti i limiti di emissione previsti dalla legge.

Emissioni di CO2 delle auto diesel

Le automobili diesel emettono anche CO2, ma producono soprattutto particolato e Nox (ossido di azoto), che sono altamente inquinanti. Ciò è dovuto in parte alla tecnologia dei motori diesel, che richiede una combustione più calda e quindi produce maggiori emissioni.

Per questo motivo, anche l’Italia sta introducendo restrizioni sui veicoli diesel, incoraggiando invece l'utilizzo di veicoli elettrici e ibridi a benzina.

Se possiedi un’automobile diesel portala nella nostra autofficina per un test delle emissioni.

Cosa fare per limitare le emissioni di co2 del proprio veicolo?

Vogliamo darti alcuni consigli per limitare per quanto possibile le emissioni inquinanti della tua automobile.

Ricorda come primo passo di portare il tuo veicolo a fare un test delle emissioni per renderti conto effettivamente che impatto ha sull’ambiente:

  • Mantenere il proprio veicolo in buone condizioni, effettuando regolarmente la manutenzione e sostituendo i filtri dell'aria, dell'olio e del carburante
  • Scegliere il giusto tipo di pneumatico e mantenerli gonfiati alla pressione corretta.
  • Utilizzare il cambio marcia in modo corretto, evitando di accelerare troppo e di frenare bruscamente
  • Valutare una forma di alimentazione alternativa, come l'ibrido o il veicolo completamente elettrico.

Vuoi sapere quanto inquina la tua auto? Portala da Autofficina Bassi srl: eseguiremo un test delle emissioni sul tuo veicolo


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Cambio olio motore: tutto quello che serve sapere

Se sei alla ricerca di informazioni sul cambio olio motore per la tua auto, sei nel posto giusto. In questo articolo, noi di Autofficina Bassi srl ti forniremo tutte le informazioni necessarie per capire quando e come cambiare l'olio motore della tua auto, sia che si tratti di un motore a benzina o diesel.


Ogni quanto cambiare l'olio motore

Il primo passo per mantenere la tua automobile in perfette condizioni è cambiare l'olio motore regolarmente.

Ma ogni quanto dovresti farlo? La risposta dipende da diversi fattori, come il tipo di motore, il modello dell'auto e le condizioni di guida. In generale la maggior parte dei produttori di auto raccomanda di cambiare l'olio ogni 10.000 km o ogni 12 mesi, a seconda di quale condizione si verifichi per prima.


Cambio olio auto: come si fa

Il cambio olio motore è un'operazione che richiede competenza e precisione, pertanto è importante affidarsi a un meccanico esperto.

Il processo prevede la rimozione dell'olio vecchio, la sostituzione del filtro dell'olio e l'inserimento dell'olio nuovo. Prima di scegliere l'olio, assicurati di verificare il manuale del proprietario per scoprire quale tipo di olio è raccomandato per il tuo motore.


Cambio olio diesel

Anche i motori diesel richiedono cambi olio regolari. Tuttavia, il tipo di olio necessario può differire da quello usato per i motori a benzina. Molti produttori di auto raccomandano un olio diesel specifico, poiché questi motori tendono a produrre più fuliggine e sporco rispetto ai motori a benzina.

In ogni caso, è importante non trascurare il cambio olio motore, in quanto può portare a gravi problemi al motore se non eseguito regolarmente. L'olio motore è essenziale per mantenere il motore funzionante correttamente, poiché lubrifica le parti in movimento e aiuta a mantenere il motore pulito.


Ora che sai tutto quello che serve sapere sul cambio olio motore, prenota subito il tuo appuntamento da noi per un cambio olio professionale e affidabile.


Siamo un'autofficina meccanica specializzata nel cambio olio motore e siamo qui per aiutarti a mantenere la tua auto in perfette condizioni. Non esitare a contattarci per maggiori informazioni e per prenotare il tuo appuntamento.


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Riconoscere i sintomi di un guasto al servosterzo

Il servosterzo è un componente fondamentale del sistema di sterzo dell'auto, che consente di manovrare la macchina con maggiore facilità. Tuttavia, a volte può presentare dei guasti che possono compromettere la sicurezza e la funzionalità del veicolo.

I meccanici di Autofficina Bassi srl sono qui per fornirti informazioni utili per riconoscere i sintomi di un guasto al servosterzo. In particolare, ti spiegheremo come riconoscere un servosterzo guasto e un servosterzo rumoroso, per aiutarti a prevenire problemi maggiori e garantire la sicurezza del tuo veicolo.


Servosterzo guasto: come riconoscerlo

Il servosterzo guasto è un problema che può manifestarsi in diversi modi. Uno dei sintomi più comuni è la difficoltà nel girare il volante, che richiede un maggior sforzo fisico rispetto al normale.

Potresti notare una diminuzione della precisione dello sterzo o un'instabilità del veicolo. In alcuni casi, potrebbe anche esserci una perdita di liquido dal servosterzo o un cattivo odore all'interno dell'abitacolo.


Servosterzo rumoroso: come riconoscerlo

Il servosterzo rumoroso, invece, è un'altra problematica che può verificarsi nel sistema di servosterzo dell'auto. In questo caso, il sintomo principale è rappresentato dai rumori strani provenienti dal servosterzo.

Potresti notare un rumore di cigolio o di stridore quando giri il volante, oppure un rumore di schiocco quando si fa manovra. Inoltre, il servosterzo rumoroso potrebbe manifestarsi con un aumento della resistenza dello sterzo o con un surriscaldamento del motore.


Cosa fare in caso di guasto al servosterzo

In caso di sintomi di guasto al servosterzo, è fondamentale rivolgersi tempestivamente ad un'autofficina specializzata per effettuare una diagnosi precisa del problema. In generale, i guasti al servosterzo richiedono l'assistenza di un professionista, che potrà valutare lo stato del sistema e procedere con le riparazioni necessarie.

Autofficina Bassi srl si trova a Melzo (MI) e offre assistenza su problematiche meccaniche ed elettriche legate ai veicoli. Portaci la tua auto per un check up completo e prevenire problematiche ai vari sistemi.


Se noti problemi al tuo servosterzo, non esitare a rivolgerti ai nostri esperti per effettuare una diagnosi precisa e procedere alle riparazioni necessarie. Siamo a tua disposizione per offrirti un servizio di alta qualità e garantirti la massima tranquillità sulla strada.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Come capire quando i braccetti auto sono usurati

I braccetti auto sono una componente importante della sospensione dell'automobile. Spesso si usurano nel tempo e possono causare problemi alla guida, come instabilità e vibrazioni. Capire quando i braccetti auto sono usurati è fondamentale per garantire la sicurezza alla guida e prevenire eventuali rotture.

In questo articolo, noi di Autofficina Bassi srl ti spiegheremo come identificare i sintomi dei braccetti auto usurati e cosa fare per sostituirli.


Come capire quando i braccetti auto sono usurati

Il sintomo principale di un braccetto auto usurato è un rumore proveniente dalla zona della sospensione. Questo rumore può essere un ticchettio, uno stridore o un cigolio.

Inoltre, se noti che la tua auto vibra durante la guida, potrebbe essere un segnale che uno o più braccetti sono usurati. Altri sintomi comuni sono l'instabilità dell'auto durante la guida, la difficoltà nell'affrontare le curve e la sensazione di sbandamento in caso di frenata improvvisa.


Braccetti ruota e braccetti sospensioni

I braccetti auto sono composti da due parti principali: il braccetto ruota e il braccetto sospensione.

Il braccetto della ruota è l'elemento che collega il mozzo della ruota alla sospensione dell'auto. Il braccetto della sospensione, invece, è quello che collega la sospensione al telaio dell'auto.

Entrambi i bracci possono essere soggetti ad usura e per questo è sempre importante far eseguire un check up a un meccanico in maniera periodica.


Rottura braccetti auto

Se i braccetti non vengono sostituiti in tempo, possono causare danni permanenti alla sospensione dell'auto e possono anche portare alla rottura del braccetto stesso. In caso di rottura, l'auto diventa incontrollabile e la guida diventa pericolosa.


Come sostituire i braccetti auto

La sostituzione dei braccetti auto è una procedura che deve essere effettuata da un meccanico esperto. Durante la sostituzione, verranno rimossi i vecchi bracci e sostituiti con nuovi. Inoltre, verrà eseguita una verifica della sospensione per garantire che non ci siano altri problemi.


Se stai cercando un’officina meccanica a Melzo (MI) puoi affidarti all’esperienza di Autofficina Bassi srl: siamo a disposizione per un check up completo del tuo veicolo per verificare che ogni componente sia in perfetto stato e consentirti di guidare in maniera sicura.

noti sintomi di braccetti auto usurati, è importante portare l'auto da un meccanico esperto per sostituirli. Non sottovalutare i problemi alla sospensione dell'auto: contattaci ora.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Quanti tagliandi e revisioni sono obbligatorie?


Se sei un automobilista, ti sarà capitato di chiederti quante revisioni tecniche siano obbligatorie per la tua auto. In realtà, la risposta dipende da diversi fattori, come l'età dell'auto, il tipo di motore e l'uso che ne fai.

In questo articolo con i meccanici di Autofficina Bassi srl cercheremo di fare chiarezza su questo tema e di fornirti tutte le informazioni necessarie.

La revisione tecnica periodica (RTP)

La RTP è l'ispezione obbligatoria che ogni veicolo deve effettuare per garantirne la sicurezza e la conformità alle norme previste dal Codice della Strada. La frequenza delle revisioni dipende dall'età dell'auto e dal tipo di motore.

Per i veicoli con motore a benzina, la prima RTP è obbligatoria dopo 4 anni dalla data di immatricolazione e successivamente ogni 2 anni. Per i veicoli diesel, invece, la prima RTP è obbligatoria dopo 2 anni e successivamente ogni anno. In ogni caso, è importante verificare le scadenze specifiche per il proprio veicolo, che sono indicate nel libretto di circolazione.

I tagliandi di manutenzione

A differenza della RTP, i tagliandi di manutenzione non sono obbligatori per legge. Tuttavia, è consigliabile seguire le indicazioni del costruttore per garantire una lunga vita all'auto e prevenire eventuali problemi o guasti.

In generale, si consiglia di effettuare un tagliando ogni 15.000 - 20.000 km, ma anche in questo caso dipende dal modello di auto e dalle specifiche del costruttore. Durante il tagliando vengono effettuati controlli sulle componenti meccaniche dell'auto, sostituzione di filtri e liquidi, e regolazioni di vario tipo.

In sintesi, la RTP è l'unica ispezione obbligatoria per legge, ma per mantenere l'auto in buono stato di efficienza e sicurezza è importante seguire le indicazioni del costruttore e effettuare i tagliandi di manutenzione con regolarità.


Se hai bisogno di un'officina affidabile per effettuare i tagliandi della tua auto, affidati ai nostri esperti di Autofficina Bassi srl. Siamo a tua disposizione per fornirti assistenza professionale e qualificata. Contattaci per prenotare un appuntamento o per maggiori informazioni sui nostri servizi.


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Manutenzione auto: consigli per mantenere la tua vettura in salute

Mantenere la propria auto in salute richiede cura e attenzione costante. Ecco alcuni consigli da parte degli esperti di Autofficina Bassi srl per mantenere la tua vettura in ottime condizioni:

1. Cambia regolarmente l'olio motore

L'olio motore è uno dei componenti più importanti della tua auto. Cambiarlo regolarmente può aiutare a mantenere il motore in salute. Il periodo di sostituzione dell'olio motore varia a seconda della marca e del modello dell'auto, ma in genere si consiglia di cambiarlo ogni 10.000 km o almeno una volta l'anno.

2. Verifica regolarmente i livelli di fluidi

I fluidi come l'olio del cambio, il liquido dei freni e il liquido refrigerante sono importanti per il corretto funzionamento dell'auto. Verifica regolarmente i livelli e assicurati di sostituirli se necessario.

3. Sostituisci le candele d'accensione

Le candele d'accensione sono fondamentali per il funzionamento del motore. Sostituirle regolarmente (in genere ogni 30.000 km) può aiutare a migliorare le prestazioni dell'auto e a ridurre le emissioni.

4. Controlla i pneumatici

I pneumatici sono la parte più importante dell'auto in termini di sicurezza. Controlla regolarmente la pressione e l'usura dei pneumatici e sostituiscili se necessario. Ricorda che pneumatici eccessivamente sgonfi o usurati possono aumentare il rischio di incidenti.

5. Fai fare una revisione generale all'auto

Fare una revisione generale dell'auto una volta all'anno può aiutare a individuare eventuali problemi o guasti prima che diventino costosi da riparare. Inoltre, una revisione completa può aiutare a mantenere la tua auto in perfette condizioni di funzionamento.


Affidati ai nostri esperti di Autofficina Bassi srl

Affidati ai nostri esperti per la manutenzione della tua auto. Siamo a tua disposizione per ogni tipo di riparazione e manutenzione, garantendo sempre la massima professionalità e la massima trasparenza. Contattaci per prenotare un appuntamento o per richiedere un preventivo personalizzato.

Mantenere la tua auto in salute è essenziale per garantire la tua sicurezza e quella degli altri. Non trascurare la manutenzione della tua vettura, segui i nostri consigli e affidati ai nostri esperti per qualsiasi necessità.


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Meccanica auto: tecnologie avanzate per la diagnostica e la riparazione


La tecnologia sta rapidamente evolvendo anche nel mondo della meccanica automobilistica, portando importanti miglioramenti nella diagnostica e nella riparazione delle vetture. Ecco alcuni dei più importanti avanzamenti tecnologici nel mondo della meccanica auto, aspetto a cui Autofficina Bassi srl dedica un’attenzione particolare.


Diagnostica avanzata

La diagnostica avanzata dei veicoli è uno degli sviluppi più importanti nella meccanica auto degli ultimi anni. Con l'aiuto di sofisticati strumenti diagnostici e software, i meccanici possono ora identificare i problemi con estrema precisione e velocità, il che significa che i clienti possono ricevere una soluzione rapida ed efficiente per i loro problemi legate all’auto.

Inoltre, la diagnostica avanzata consente anche una maggiore sicurezza sulle strade, poiché i problemi potenzialmente pericolosi possono essere identificati e risolti prima che siano fonte di danni o incidenti.


Riparazioni tecnologicamente avanzate

Gli sviluppi tecnologici stanno anche portando importanti miglioramenti nell’ambito delle riparazioni automobilistiche. Ad esempio, le riparazioni basate sulla saldatura laser stanno diventando sempre più diffuse, poiché consentono una riparazione più precisa e rapida rispetto alle metodologie tradizionali.

Inoltre, le tecnologie di riparazione basate sulla stampa 3D stanno anche iniziando a farsi strada nel mondo della meccanica auto. Queste tecnologie consentono la stampa di parti di ricambio personalizzate con una precisione e una velocità senza precedenti, il che significa che i clienti possono ottenere una riparazione rapida e precisa per i loro veicoli.


Tecnologie ecologiche

Gli sviluppi tecnologici stanno anche aiutando a rendere il mondo della meccanica auto più ecologico. Ad esempio, alcune officine meccaniche utilizzano tecnologie a basso impatto ambientale, come prodotti e solventi ecologici.


Se stai cercando un'officina meccanica di alta qualità che utilizzi tecnologie innovative per la riparazione della tua auto scegli Autofficina Bassi srl. Ci troviamo a Melzo (MI).


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Come ridurre i consumi di carburante nella tua auto


Ridurre i consumi di carburante nella tua auto è possibile, ma come fare? Vediamolo nel dettaglio in questo articolo.


Ridurre i consumi di carburante


Sono molte le persone che si chiedono come fare per poter ridurre i consumi di carburante, specialmente in questo momento in cui i prezzi sono davvero alti. Attraverso alcuni piccoli trucchi è possibile risparmiare davvero molto, ma come dobbiamo comportarci alla guida per ottenere un risparmio effettivo?


Come prima cosa, per non consumare troppo carburante dobbiamo cercare di mantenere sempre una velocità il più possibile costante. Sarà utile evitare le brusche accelerate e le frenate troppo ripetute durante la marcia. Attraverso l’andatura alla stessa velocità, inoltre, non si riducono soltanto i consumi, ma si garantisce una vita più lunga anche al motore dell’auto.


Un altro fattore da prendere in considerazione sono gli pneumatici: guidare con pneumatici usurati oppure troppo sgonfi andrà ad influire sul consumo di carburante, poiché si va a mettere inutilmente sotto sforzo il motore. È sempre bene far controllare la pressione degli pneumatici in maniera regolare.


Una guida attenta ti permetterà di risparmiare carburante!


Ulteriori consigli su come ridurre il consumo di carburante possono riguardare lo spegnimento del motore quando non serve. Pensiamo, ad esempio, ad un semaforo rosso particolarmente lungo, oppure se ci troviamo fermi nei pressi di un passaggio a livello. Spegnendo l’automobile, andremo senza dubbio a risparmiare il carburante. Cerchiamo, inoltre, di liberarci dei pesi inutili nell’auto: più un mezzo di trasporto è leggero, più avremo la possibilità di risparmiare carburante.

Dobbiamo fare particolare attenzione anche all’uso del cambio, specialmente se questo è manuale. Passando il prima possibile alla marcia superiore ed evitando di "tirare" le marce, possiamo risparmiare una buona dose di carburante. Anche nei rallentamenti, meglio tenere la marcia giusta, anziché scalare la marcia oltremodo. È possibile risparmiare anche nel caso del cambio automatico: sarà necessario non premere troppo sull’acceleratore e cercare di accelerare in modo graduale, per avere una scalata di cambio non troppo brusca.


Hai bisogno di ulteriori informazioni su come ridurre il consumo di carburante nella tua automobile o vuoi far controllare il tuo veicolo a dei professionisti? Contatta Autofficina Bassi srl. Ci occupiamo di meccanica e di elettrauto, con tanto di servizio gommista.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Convergenza gomme auto: di cosa si tratta e perché è importante


Che cos’è la convergenza delle gomme auto e per quale motivo è così importante? Cerchiamo di scoprirlo attraverso questo articolo.


Convergenza gomme auto: di cosa si tratta


Parliamo della convergenza delle gomme di un’auto. Che cosa significa?

Quando si parla di convergenza, si fa riferimento ad una regolazione meccanica che viene fatta alle ruote per uniformare l’usura degli pneumatici sia anteriori che posteriori, per poter guidare meglio ed in modo più sicuro e per stabilizzare la direzionalità rettilinea. Se abbiamo delle ruote non convergenti, infatti, oltre a rischiare in strada mentre guidiamo, avremo anche un’usura irregolare delle nostre gomme.


Effettuare da soli una convergenza gomme auto può non essere semplice, specialmente se non abbiamo gli strumenti giusti: per questo motivo, è sempre meglio contattare un’officina che possa effettuare il lavoro per noi. Il lavoro in questione spetta al gommista che, andando a ruotare le testine del volante, stabilisce il valore esatto della convergenza, esprimibile in millimetri oppure in gradi angolari e minuti primi.


Convergenza gomme auto: come capire quando è necessaria


Effettuare la convergenza gomme auto è molto importante, come abbiamo precedentemente detto. Ma come facciamo a capire se la nostra vettura ne ha bisogno?

Per poterlo fare, dobbiamo fare attenzione ad alcuni “segnali”. Se, ad esempio, la vettura tende a spostarsi sul lato destro o sinistro mentre è in movimento, oppure se il volante tende a vibrare leggermente, è possibile che sia necessario effettuare una convergenza delle ruote. Altro caso è quello in cui il volante ritorni più lentamente dopo una curva nella posizione rettilinea. Infine, da annoverare anche un consumo degli pneumatici più rapido e non omogeneo, specialmente se su una sola gomma.

Pensi che la tua auto abbia bisogno di una convergenza gomme? Puoi contattare Autofficina Bassi srl. In alternativa, puoi anche venire a trovarci presso la nostra officina, per prendere un appuntamento con i nostri esperti. Offriamo servizio completo di gommista su veicoli multimarca, nonché manutenzione, riparazione e sostituzione delle gomme.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Revisione scaduta: cosa succede e il che sanzioni si incorre


Che cosa succede se si circola con la revisione scaduta e per quanto tempo si può circolare? Cerchiamo di scoprirlo in questo articolo.


Revisione scaduta: cosa succede


La revisione scaduta implica il non poter circolare. Se, infatti, in occasione di un controllo da parte delle forze dell’ordine viene accertata la scadenza della revisione, è possibile incorrere nel pagamento di una multa.


Gli importi della multa variano a seconda di determinate circostanze. Nel caso classico, cioè di un veicolo non revisionato alla scadenza prevista, si rischia una multa che va da un minimo di 169 euro ad un massimo di 679 euro. Se vi sono più revisioni scadute, si andrà a pagare da un minimo di 338 euro ad un massimo di 1.395 euro. Se un soggetto circola, infine, con un mezzo sospeso, andremo a pagare da un minimo di 1.957 euro fino ad un massimo di 7.829 euro.


La revisione auto deve essere effettuata 4 anni dopo la prima immatricolazione del veicolo: successivamente, va effettuata ogni due anni. Per scadenza si intende entro il mese in cui è stata eseguita l’ultima revisione.


Facciamo un esempio: se la vostra ultima revisione è datata dicembre 2022, avrete tempo fino all’ultimo giorno di dicembre del 2024 per poterla effettuare di nuovo. Ricordiamo, inoltre, che il veicolo fermato senza revisione verrà sospeso dalla circolazione fino a che non verrà di nuovo effettuata la revisione, con esito positivo.


Quanto si può circolare con la revisione scaduta?


Con la revisione scaduta non si può circolare: l’unico tragitto che ci è concesso è quello più breve per recarsi al centro revisioni auto, ovviamente previa prenotazione, così da ricevere un documento di “permesso”.


Dobbiamo, inoltre, fare un’ulteriore precisazione. Vi sono alcuni mezzi che sono soggetti a revisione in tempi più brevi: è il caso di taxi, autobus, ambulanze e tutti gli autoveicoli che hanno una massa maggiore a 3,5 tonnellate. In questi casi specifici, la revisione deve essere annuale.


Cerchi un'autofficina autorizzata per effettuare la revisione della tua automobile? Contatta Autofficina Bassi srl. Ci occupiamo di prestare servizio di revisione ministeriale e siamo anche partner delle maggiori società di leasing presenti sul territorio italiano.



Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Ruota bucata? Ecco cosa fare


Che cosa dovremmo fare se abbiamo bucato alla guida? Ecco alcuni suggerimenti degli esperti di Autofficina Bassi srl.


Ruota bucata: che fare


Può capitare di avere a che fare con una ruota bucata. Se questo accade mentre stiamo guidando, la cosa migliore da fare è cercare di accostare.

Nel caso in cui non si sia particolarmente esperti nel cambiare una ruota, possiamo chiamare i soccorsi. La cosa migliore da fare è cercare di fermare l’auto in sicurezza, meglio se in una piazzola pianeggiante, che permetta una sosta sicura, senza che la vettura possa andare ad ingombrare la carreggiata.


Successivamente, andremo a tirare anche il freno a mano e ad accendere i lampeggianti di emergenza, indossando il gilet giallo nel caso in cui si debba uscire dalla macchina. Altra cosa da fare sarà quella di posizionare il triangolo in dotazione, ad una distanza di almeno 50 metri dal veicolo fermo, oppure a 100 metri se siamo in autostrada. In tal caso, andremo a chiamare il carro soccorso ACI.


Ruota bucata: a chi rivolgersi


Se non sappiamo a chi rivolgerci per cambiare una ruota bucata, possiamo recarci presso un’autofficina. Qualora la vettura sia dotata di un kit ripara gomme con compressione, in attesa di recarci presso l’autofficina, possiamo tamponare con quello. In ogni caso, è sempre meglio cercare di raggiungere un gommista per la riparazione nel minor tempo possibile e in maggiore sicurezza.


Hai una ruota bucata e vorresti sostituirla o ripararla? Puoi contattare Autofficina Bassi srl. In alcuni casi, infatti, non serve affatto sostituire lo pneumatico, ma possiamo semplicemente andarlo a riparare.

Autofficina Bassi srl si occupa di lavorazioni di meccanica, gommista ed elettrauto dal 1954. Siamo specializzati in riparazioni e manutenzioni sia di automobili che di veicoli commerciali. Ci troviamo a Melzo, Milano. Possiamo anche effettuare servizi di revisione ministeriale e siamo anche partner delle maggiori società di leasing presenti in Italia.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Come capire se la frizione della tua auto ti sta abbandonando


Pensi che la frizione della tua auto ti stia abbandonando? Porta la tua vettura ad Autofficina Bassi srl e potremo risolvere il tuo problema.


Frizione auto: come capire se è fuori uso


Sappiamo bene come la frizione sia un elemento fondamentale per l’auto. Come ogni componente meccanica, però, anch’essa è soggetta ad usura e può succedere che si rompa.


Come possiamo capire se la frizione della nostra auto ci sta abbandonando? Se abbiamo un dubbio circa il funzionamento della frizione, la prima cosa da fare è contattare un’autofficina: guidare con il rischio di avere la frizione rotta o usurata è davvero molto pericoloso.


Se vogliamo, prima di passare in officina, fare un rapido test per valutare lo stato della nostra frizione, possiamo comportarci in questo modo. Mettiamo in moto la nostra auto con la prima marcia e passiamo subito alla quarta marcia accelerando fino in fondo. Se il motore sale di giri senza che la velocità aumenti significa che il disco è usurato; se, invece, sale lentamente e in proporzione all’andatura dell’auto, è ancora in buone condizioni.


Ancora, una frizione che non funziona bene ha un’anomala pesantezza del pedale, così come l’auto può avere una corsa irregolare.. Quando si va a sostituire la frizione, si cambia in genere tutta per intero. Per farlo è necessario rivolgersi ad una officina meccanica ed evitare il fai da te.


Autofficina Bassi srl: contattaci per un controllo alla tua vettura


Pensi che la frizione della tua auto ti stia abbandonando? Contatta Autofficina Bassi srl oppure vieni a trovarci presso la nostra officina di Melzo (MI).

Potremo facilmente risolvere il tuo problema, grazie alla presenza di personale altamente qualificato e manodopera specializzata. Dal 1954 siamo una garanzia per tutti i nostri clienti nella zona di Melzo e non solo: ci occupiamo di riparazioni, ma anche di manutenzioni ordinarie e straordinarie sia di automobili che di veicoli commerciali.


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

L’auto si spegne durante la marcia: quali possono essere i motivi?


Siete alle prese con un’auto che si spegne durante la marcia? Vediamo assieme agli esperti di Autofficina Bassi srl quali possono essere i motivi.


Auto si spegne in marcia: perché?


Guidare un’auto che si spegne durante la marcia può essere molto pericoloso: ecco la motivazione per cui, se accade, dobbiamo cercare di capire qual è la problematica della nostra vettura e correre subito ai ripari. Specialmente se non siamo particolarmente esperti, può essere difficile capire come mai l’auto si spegne in marcia: meglio affidarsi a personale qualificato che può lavorare per noi risolvendo il problema.


Se l'auto si spegne in marcia, è possibile che vi sia un problema alla pompa del carburante. Purtroppo, non esiste una spia che può segnalarci una problematica alla pompa del carburante. Se c'è troppa umidità nel carburante, è possibile che esso non riesca a bruciare correttamente, andando ad interrompere bruscamente le prestazioni del motore. In questo caso, possiamo pensare di svuotare il serbatoio del carburante e riempirlo con carburante nuovo.


Anche alcuni problemi elettrici possono essere alla base della causa di spegnimento dell'auto in marcia: pensiamo, ad esempio, ad un cattivo cablaggio del sistema elettrico. Per scoprire se il cablaggio è difettoso, possiamo ricorrere ad esperti del settore, che andranno a controllare il cosiddetto sistema di controllo del minimo.



Ulteriori cause


Se, invece, l'auto si ferma soltanto in discesa o in salita, la colpa potrebbe essere della bassa pressione del carburante. Se la pressione è bassa, infatti, l'auto tende a funzionare su terreni pianeggianti, ma avrà difficoltà quando saliamo oppure quando scendiamo su una strada in pendenza.


In questo caso, si può provare ad aggiungere un po' di detergente per iniettori di carburante al serbatoio: se non siamo esperti, però, è meglio contattare un'autofficina, onde evitare di creare ulteriori danni.


Vuoi affidarti ad un’autofficina esperta nel settore per risolvere la problematica della tua auto? Puoi contattare Autofficina Bassi srl oppure puoi venire a trovarci in officina a Melzo. Eseguiamo interventi di officina, gommista ed elettrauto.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

A cosa serve la valvola egr?


Che cos’è la valvola egr e a che cosa serve? Cerchiamo di scoprirlo insieme in questo articolo.


Valvola egr: che cos’è e come funziona


La valvola egr ha un ruolo importante nel cercare di contenere le emissioni di ossido di azoto, ma non solo. In genere, sono le auto che hanno un motore Euro 6 ad avere questo particolare dispositivo EGR, acronimo di Exhaust Gas Recirculation.


Si tratta di una valvola che rimette in circolo una parte dei gas di scarico, al fine di inviarli di nuovo al collettore di aspirazione, per poter così raffreddare la temperatura nei cilindri ed andare a ridurre le emissioni di ossido di azoto. I gas rimessi in circolo hanno una percentuale che va da un minimo di 5% fino ad un massimo di 15%.


Valvola egr: cosa fare quando è sporca


Affinché l’automobile funzioni sempre al meglio, la valvola egr deve essere tenuta pulita. Questa valvola tende a sporcarsi molto facilmente, specialmente se abbiamo un motore diesel. Se la nostra valvola egr non funziona bene, è possibile che venga segnalato attraverso l’illuminazione della spia gialla di avaria del motore: a ciò può essere collegato il problema di avviamento del motore, un motore con bassa potenza, un aumento eccessivo dei consumi e molto fumo che proviene dallo scarico in accelerazione.

Se la valvola è soltanto sporca, l’automobile funziona lo stesso. Ma se si intasa, potranno sorgere seri problemi di combustione al motore e si potrebbero verificare logorii alle parti interne. Pulire o sostituire la valvola egr non è affatto semplice: spesso non abbiamo, infatti, i mezzi per poterlo fare in sicurezza. Per questo motivo, è sempre meglio affidarsi ad esperti del settore, che potranno farlo per noi.


Pensi che la valvola egr della tua automobile abbia dei problemi? Contatta Autofficina Bassi srl oppure vieni a trovarci presso l’officina. Potremo risolvere il tuo problema nel più breve tempo possibile. Siamo esperti in riparazioni e in manutenzioni di automobili e veicoli commerciali.










Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Pastiglie e dischi freni: quando sostituirli

Le pastiglie dei freni ed i dischi devono periodicamente essere sottoposti ad una sostituzione. Ma quando è necessario tutto questo? Vediamolo nel dettaglio.


Sostituzione pastiglie e dischi freni

Periodicamente, dovremmo sostituire le pastiglie dei freni ed i dischi. Per farlo è sempre meglio rivolgersi a degli esperti del settore, come Autofficina Bassi srl.

Oltre a garantire la sicurezza alla guida, gli interventi di sostituzione permettono di migliorare le prestazioni dell’impianto frenante, eliminano vibrazioni o rumori e, inoltre, avremo la possibilità di passare eventuali revisioni senza avere grossi problemi.


Per capire se le pastiglie dei freni devono essere sostituite, poiché consumate, basterà usare il nostro udito: quando facciamo pressione sul pedale del freno, se sentiamo un suono acuto, significa che le pastiglie si sono consumate e vanno cambiate al più presto, altrimenti andranno a rovinare i dischi.


Si può capire se le pastiglie dei freni sono consumate anche in base al loro spessore: questo deve essere di almeno 4 mm. Se è minore, significa che è arrivato il momento di cambiarle. Infine, un altro indicatore può essere quello della spia dei freni. Se si accende, significa che c’è una problematica all’impianto frenante e dovremmo far controllare ai tecnici esperti nel più breve tempo possibile.


Quando cambiare le pastiglie e i dischi freni

Ma quando è opportuno, quindi, cambiare le pastiglie e i dischi dei freni? Le pastiglie dovrebbero essere cambiate ogni 10.000 o 20.000 km: prima di effettuare la sostituzione, possiamo controllare le pastiglie. Diverso è il caso dei dischi dei freni, che devono essere cambiati quando raggiungono lo spessore minimo e non devono avere usure irregolari, graffi, corrosioni o alterazioni nella colorazione. Dovranno, inoltre, essere cambiati circa ogni 80.000 km o ad ogni 2 cambi di pastiglie.


Hai bisogno di sostituire le pastiglie dei freni o dei dischi freni della tua vettura? Puoi contattare Autofficina Bassi srl. Ci occupiamo anche di riparazioni meccaniche, in particolare di freni, impianto sterzante, ammortizzatori, sospensioni e gruppo propulsore.




Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Spia del motore accesa: cosa fare in questi casi


Se la spia del motore è accesa, cosa è più opportuno fare? Vediamolo insieme ai professionisti di Autofficina Bassi srl.


Spia del motore accesa: di che si tratta


Nota anche come spia controllo avaria motore, la cosiddetta spia del motore si trova sul cruscotto e riproduce l’immagine di un propulsore. Appartiene alle spie gialle e si accende assieme a tutte le altre non appena mettiamo la vettura in moto, per poi spegnersi.

In alcuni casi, però, questa non si spegne: rimane fissa oppure lampeggia. In questo caso, è opportuno portare l’automobile in un’autofficina nel più breve tempo possibile, proprio perché c’è il rischio concreto di una problematica anche grave al motore.

È possibile, ad esempio, che vi siano dei malfunzionamenti nell’impianto di iniezione, oppure alcuni problemi nel sistema di alimentazione e/o accensione che provocano delle elevate emissioni allo scarico. Ancora, la causa dell’accensione della spia del motore può derivare da una possibile perdita di prestazioni, che comporta una cattiva guidabilità e consumi elevati.


In sporadici casi, può verificarsi che la spia resti accesa ma il motore vada bene: in questi casi, la problematica riguarda la valvola EGR. Si tratta di una valvola che ha la funzione di mettere in ricircolo i gas di scarico, per inviarli di nuovo al collettore di aspirazione.

Sulle auto diesel che percorrono pochi km, tale valvola EGR si sporca di più ed è possibile che la spia si accenda più frequentemente rispetto ad un'automobile non a diesel o che viaggia per molti km. Tale problema si può eliminare andando a sostituire la valvola EGR, tramite un'officina specializzata.


Cosa fare se si accende la spia del motore?


In tutti i casi, ogni volta che si accende la sopracitata spia del motore, è utile recarsi presso un’officina per una messa a punto della vettura.

Hai la spia del motore accesa e non sai come comportarti? Se ti trovi nella zona di Melzo, puoi venire a trovarci in officina. Autofficina Bassi srl si occupa, infatti, di riparazione e di manutenzioni sia di automobili che di veicoli commerciali. Siamo specializzati in diversi servizi, tra cui spiccano quelli meccanici e di elettrauto.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Spie della macchina: come leggerle e quali problemi indicano

Le spie della macchina indicano che qualcosa non va nella nostra vettura: come dobbiamo leggerle e quali problemi indicano?

Spie della macchina: come leggerle


Per andare a spiegare le spie della macchina, dobbiamo fare una precisazione. Queste si distinguono in più o meno pericolose: si possono riconoscere attraverso il loro colore. Le spie, infatti, si classificano in colore blu, verde, giallo e rosso. Le spie blu sono assolutamente le meno pericolose: possono indicare i fari abbaglianti accesi, oppure che il motore è ancora freddo. I motori elettrici, però, non presentano queste spie.


Anche le spie verdi non sono affatto pericolose, possono indicare l’attivazione di luci anabbaglianti, o di quelle di posizione, ma anche dei fendinebbia o di un segnalatore di direzione acceso (le comunissime frecce). Diverso è il caso delle spie gialle/arancioni, che possono aumentare il livello di allerta.

Sono segnali di pericolo, ma la cui urgenza non è imminente. Esempio classico è quello della spia della benzina: la sua accensione significa che il carburante sta per finire, ma avremo tutto il tempo di fare rifornimento. Altra spia è quella dell’anomalia del sistema antinquinamento, che si accende in caso di problemi al filtro antiparticolato ed è un classico delle auto a Diesel.


Spie rosse: potenziale pericolo

Discorso a parte meritano le spie di colore rosso, che evidenziano un potenziale pericolo imminente. Vediamo le più classiche.

La famosa spia rossa che raffigura la lampada ad olio si riferisce al livello di olio nel motore: se si accende, vuol dire che il suo livello non è sufficiente per la corretta lubrificazione del motore. Cosa fare? Controllare immediatamente e recarsi ad un’autofficina per risolvere la problematica.

Altra spia rossa pericolosa è quella della batteria, riconoscibile da un rettangolo con un + ed un -. L’accensione di questa spia significa che la batteria non si sta caricando correttamente e che ci potrebbe essere un guasto all’alternatore.

Autofficina Bassi srl può aiutarti se hai delle difficoltà ad interpretare le spie accese della tua macchina. Ci occupiamo di meccanica, ma anche di problematiche inerenti alle componenti elettriche dei veicoli. Effettuiamo anche ricambi di alta movimentazione, ricarica clima, manutenzioni e revisioni ministeriali. Contattaci per saperne di più.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Filtro antiparticolato auto: cos’è e a cosa serve

Che cos’è il filtro antiparticolato auto e a che cosa serve? Vediamolo insieme nel dettaglio in questo articolo.


Filtro antiparticolato auto: che cos’è?

Chiamato anche con l’acronimo di FAP o DPF, il filtro antiparticolato auto è un apparato di depurazione dei gas di scarico, che viene installato sulle vetture diesel, per garantire al meglio l’efficienza del motore e per ridurre le emissioni nocive. Presente fin dai modelli euro 4, è diventato obbligatorio con i modelli euro 5. Il suo compito è quello di ridurre le emissioni di polveri sottili o, appunto, di particolato, che provengono dalla combustione del gasolio e che sono molto inquinanti. Spesso, questi elementi, vengono anche chiamati con il nome di PM10, perché la loro dimensione è di circa 10 micrometri: sono tra i principali responsabili dello smog cittadino.


Questo filtro metallico viene installato nel collettore di scarico e funziona anche  con un additivo a base di cerina, che serve a catturare le micropolveri per evitare che queste finiscano nell’aria che respiriamo. E’ composto da carburo di silicio: al suo interno vi sono canali e piccole celle che hanno la funzione di trattenere gli agglomerati di particolato.


Filtro antiparticolato auto: quando va cambiato

E’ possibile che il filtro antiparticolato auto vada incontro ad usura, sia intasato oppure rotto. I problemi spesso insorgono quando si percorrono tragitti brevi, in cui il filtro non ha il tempo di raggiungere le alte temperature necessarie per attivare il suo regolare processo di rigenerazione.


In questo caso, si accende una spia arancione sul cruscotto: è possibile che a questa si accompagni un aumento dei consumi, un calo di prestazione della vettura o la perdita di potenza del motore. E’ possibile procedere alla manutenzione e alla pulizia del filtro antiparticolato dell'auto anche grazie all'aiuto di professionisti.


Autofficina Bassi srl può aiutarti se hai bisogno di sostituire il filtro antiparticolato auto oppure di pulirlo al meglio. Contattaci QUI per avere ulteriori informazioni.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Gommista Melzo: cambio gomme, controllo pressione e manutenzione


Hai bisogno di un gommista a Melzo? Rivolgiti a noi per il cambio gomme, controllo pressione e manutenzione generale degli pneumatici della tua auto.


Gommista a Melzo: contatta Autofficina Bassi


Autofficina Bassi srl può fare al tuo caso se hai bisogno di un gommista a Melzo o nelle zone limitrofe, capace di effettuare il cambio gomme, il controllo della pressione degli pneumatici e la manutenzione.

In un’automobile, gli pneumatici rivestono un ruolo davvero fondamentale e sono molto soggetti ad usura e segni del tempo, in quanto sono sempre esposti al manto stradale ed agli agenti esterni. Per garantire una guida sicura, è opportuno effettuare una buona manutenzione degli pneumatici e, se necessario, provvedere alla loro sostituzione.


Autofficina Bassi srl è specializzata in tutto questo, compresa la sostituzione degli pneumatici di stagione, come riporta la normativa. A questo proposito, ricordiamo che la legge italiana impone di usare le gomme da neve dal 15 novembre al 15 aprile.


Controllo pressione gomme: vieni dal gommista a Melzo


Recandoti presso la nostra officina potrai effettuare il controllo della pressione delle gomme. La corretta pressione delle gomme viene indicata in ogni veicolo dalla carta di circolazione. Ricordiamo, inoltre, che il controllo deve essere sempre effettuato a gomme fredde, poiché il calore può generare un leggero rialzo della pressione. In ogni caso, nelle automobili moderne, è presente un sensore di pressione, che indica la reale necessità di intervento. La pressione delle gomme anteriori deve essere superiore rispetto alle posteriori ed un livello ottimale va da 1.8 bar a 2.2 bar.


Siamo in grado anche di effettuare servizi di meccanica ed elettrauto su auto e veicoli commerciali multimarca. La nostra officina, inoltre, offre manutenzione dei veicoli e camper, nonché revisioni ministeriali e la ricarica dell'aria condizionata. Contattaci QUI e prendi un appuntamento, oppure telefonaci per avere informazioni.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Ammortizzatori auto, quando cambiarli

Gli ammortizzatori auto devono essere cambiati ogni tanto. Ma quando è opportuno farlo?


Ammortizzatori auto: ecco quando cambiarli

Non esiste una regola fissa sul quando è necessario cambiare gli ammortizzatori auto. Generalmente, si consiglia di farlo ogni 80.000 km circa o, comunque, almeno ogni 5 anni. In ogni caso, ogni volta in cui effettuiamo un tagliando o durante i cambi gomme, vale la pena di effettuare anche un piccolo controllo agli ammortizzatori, per vedere se sono integri o se c’è qualche perdita.


Il chilometraggio non è l’unico parametro da considerare nel cambiare gli ammortizzatori auto. Tutto dipende anche dal luogo in cui si vive: se siamo soliti circolare in un ambiente urbano, possiamo trovare spesso nel nostro tragitto buche o tombini: ecco perché in città devono essere cambiati più spesso rispetto alle zone rurali. Ancora, dobbiamo considerare anche lo stile di guida della persona: essere troppo aggressivi al volante può comportare un’usura molto più veloce, così come il guidare con un carico troppo alto.


Ammortizzatori auto: i segnali che ci indicano di cambiarli

Alla guida, alcuni segnali possono esserci di aiuto per farci capire quando è il caso di cambiare gli ammortizzatori dell'auto. Se il veicolo è particolarmente sensibile al vento laterale oppure se ha una distanza di frenata molto prolungata, potrebbe essere il caso di cambiarli. Ancora, se vi sono difficoltà a mantenere la traiettoria del veicolo nelle curve più ampie, oppure se troviamo segni di usura irregolare degli pneumatici. Infine, un particolare segnale può essere quello in cui si sentono dei particolari colpi dopo ogni passaggio su un rallentatore stradale: in questo caso specifico, potrebbero essere le calotte degli ammortizzatori che sono usurate e, quindi, da cambiare.


La sostituzione degli ammortizzatori auto non è affatto facile: pertanto, specialmente se non siamo particolarmente esperti, è meglio evitare il fai da te. Affidarsi a personale esperto e qualificato può essere una buona idea per non rovinare l’auto.

Hai bisogno di sostituire gli ammortizzatori auto? Puoi contattare Autofficina Bassi srl oppure recarti presso l’officina a Melzo (MI). Effettuiamo riparazioni e manutenzioni di automobili e di veicoli commerciali di tutti i tipi. Eseguiamo interventi di officina, elettrauto e gommista. Prestiamo, inoltre, servizio di revisione ministeriale e siamo partner delle maggiori società di leasing presenti sul territorio italiano.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Calo potenza motore diesel: quali sono le cause?


Quali possono essere le cause relative al calo di potenza di un motore diesel? Scoprilo grazie agli esperti di Autofficina Bassi srl.


Calo potenza motore diesel


Quando si verifica il calo di potenza del motore diesel, significa che qualcosa non va. Non è facile capire, però, la causa da cui dipende il malfunzionamento, proprio perché non c’è un’unica causa: ecco la motivazione per cui si dovrebbe ricorrere ad esperti del settore in questo caso ed evitare il fai da te.


Calo potenza motore diesel: le cause più comuni


Le cause più comuni riguardanti il calo di potenza di un motore diesel possono essere le seguenti. Come prima cosa dovremmo controllare gli iniettori e la loro manutenzione, così come la valvola EGR, utile per il ricircolo del gas di scarico. Se questa si intasa o, peggio, si rompe, il motore avrà un depotenziamento. Ancora, può essere utile andare a controllare la centralina, assolutamente necessaria per il funzionamento del veicolo: se è questa che non funziona, nessun componente può ricevere i comandi inviati. In tal caso, è utile un meccanico che dovrà rimappare la centralina o sostituirla.


Ulteriori cause di calo di potenza del motore


Altra causa possibile è quella legata ai filtri o alla pompa di benzina. Se questa è sporca, difettosa o ostruita vi possono essere problemi all’azione del motore. Quando è il motore a perdere potenza nell’accelerazione, è possibile che alla base ci sia un problema alla frizione: questa potrebbe essere mal regolata. In questo caso, la macchina procede con ritardo o addirittura non si muove.


Da considerare, in ultimo, anche le problematiche che possono essere legate alla cinghia di distribuzione. La cinghia garantisce il movimento dei vari organi meccanici, che avviene quando queste sono mosse da una puleggia all’estremità dell’albero motore.


Hai bisogno di un controllo sulla tua auto a causa del calo di potenza del motore diesel? Porta la tua auto da Autofficina Bassi srl. Ci occupiamo di meccanica ed elettrauto, batterie, filtri, ricarica clima, attrezzatura computerizzata, revisioni ministeriali, manutenzione di autoveicoli, veicoli commerciali e camper, montaggio ganci di traino e collaudo in motorizzazione.


Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Montaggio ganci traino: rivolgiti ai nostri professionisti

Stai cercando un'autofficina vicino a Milano per il montaggio del gancio di traino? Puoi rivolgerti ai professionisti di Autofficina Bassi srl.


Montaggio ganci traino

Il montaggio dei ganci traino prevede il rispetto di particolari normative, che sono state però cambiate e snellite rispetto alle precedenti procedure. Dal 2021, infatti, per l’installazione dei ganci di traino sui veicoli delle categorie internazionali M1 e N1 è sufficiente la compilazione di un’autodichiarazione da parte del responsabile dell’officina sulla conformità del prodotto installato e dell’intervento eseguito.

Il gancio traino per auto è un dispositivo che serve per rimorchi con massa a carico non superiore a 750 kg, o massa complessiva a pieno carico di motrice e rimorchio non oltre le 3.5 tonnellate. Non tutte le auto possono avere il gancio traino: informazioni su ciò si possono avere grazie alla carta di circolazione. Se la carta di circolazione non riporta nessun valore, vuol dire che l’auto non è omologata per il traino, cosa che accade spesso nell’ambito di auto con impianti a gas o auto elettriche.

Se l’auto è, invece, omologata, l’autofficina potrà procedere al montaggio. La procedura è piuttosto particolare e si articola come di seguito: i lavori, effettuati da un'autofficina o da una carrozzeria, devono avvenire in conformità alle istruzioni del manuale di installazione.
L'autofficina deve rilasciare anche la documentazione prevista dal decreto e fornire al possessore del veicolo ogni informazione utile per i successivi adempimenti, ai fini dell'aggiornamento della carta di circolazione. Deve anche tenere il registro previsto dal decreto e custodirlo in modo adeguato, comunicare ogni variazione intervenuta per la struttura organizzativa di officina e informare l’interessato che il veicolo oggetto di modifiche potrebbe essere soggetto a controlli da parte della Motorizzazione Civile.


Autofficina Bassi srl: rivolgiti a noi per il montaggio del gancio traino

Abbiamo visto come non sia possibile il montaggio del gancio traino da soli, ma dobbiamo affidarci a dei professionisti del settore. Puoi contattare, a tal proposito, Autofficina Bassi srl. Effettuiamo il servizio di revisione ministeriale e siamo specializzati in riparazioni e manutenzioni di automobili e di veicoli commerciali. Eseguiamo tutti gli interventi di officina, gommista ed elettrauto. Tra i servizi offerti ricordiamo anche quelli riguardanti diagnosi e la ricarica impianto clima.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Revisione auto 2022: la scadenza

Qual è la scadenza per la revisione auto 2022? Andiamo a conoscerla nel dettaglio attraverso questo articolo.


Revisione auto 2022

Lo scorso 30 aprile 2022 sono terminate tutte le proroghe che erano state stabilite nel 2020 e nel 2021 per ciò che concerne le revisioni auto. I termini per eseguire la revisione, dunque, sono tornati ad essere quelli ordinari. Cosa afferma la legge in merito?

La revisione è un provvedimento obbligatorio e serve ad accertare una piena efficienza della vettura. Dalla prima immatricolazione, devono passare 4 anni. Per le verifiche successive, invece, si passa a 2 anni. Facciamo un breve esempio: se la nostra revisione è stata effettuata nel novembre 2021 e non siamo di fronte ad una prima immatricolazione, dovremo aspettare fino al novembre 2023. Avremo tempo, in questo esempio, fino all’ultimo giorno del mese di novembre.


Revisione auto: in che consiste

Ma in che cosa consiste, nel dettaglio, la revisione dell’auto? Il meccanico effettua dei controllo sul funzionamento dell’impianto frenante, dei fari, dell'impianto elettrico, nonché delle condizioni della carrozzeria e degli pneumatici, fino al livello di emissioni di gas di scarico. A fine revisione, viene rilasciata un'etichetta adesiva che viene apposta sul libretto di circolazione: se il veicolo ha superato tutti i sopracitati controlli, sull’etichetta adesiva ci sarà scritto “regolare”. In caso contrario, viene registrato l’esito “ripetere”. Cosa significa? Che l’auto potrà circolare solo fino alla successiva revisione, da effettuare nella stessa officina entro 30 giorni. Infine, l’esito “sospeso”. Questo significa che l’auto in questione ha qualche problema e che potrà essere impiegata solo per recarsi presso un'officina che risolva la problematica e per tornare al Centro Revisioni.


Revisione scaduta: cosa comporta

Che cosa può succedere se abbiamo la revisione scaduta? Potremmo essere multati per un importo che va dai 169 euro ai 679 euro, oltre che poter subire la sospensione dalla circolazione del veicolo fino al sostenimento della revisione stessa, da intendersi con esito positivo. Se mancano più revisioni, la multa raddoppia. Hai bisogno di effettuare una revisione auto o vuoi informazioni? Contatta Autofficina Bassi srl cliccando qui.










Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Cerchi un elettrauto in zona Melzo? Affidati ad Autofficina Bassi

In zona Melzo, Autofficina Bassi srl effettua anche il servizio di elettrauto. Ecco come trovarci e come contattarci.


Elettrauto a Melzo: ecco dove trovarlo


Se hai bisogno di un elettrauto in zona Melzo (Milano), puoi facilmente trovarlo in Via Lodi, 21. Autofficina Bassi srl è un’impresa familiare presente nella zona dal 1954 ed è specializzata in riparazioni, manutenzioni di automobili e di veicoli commerciali. Siamo in grado di eseguire interventi di officina, gommista ed elettrauto.


Siamo in grado di effettuare servizi di revisioni ministeriali e siamo partner delle maggiori società di leasing presenti sul territorio italiano. Da noi potrai trovare estrema cortesia e grande disponibilità in ogni fase di lavoro. Ogni singola esigenza del cliente verrà prontamente ascoltata ed esaudita. Effettuiamo anche manutenzione di camper e ricarica dell’aria condizionata. Abbiamo un grandissimo inventario di ricambi, grazie al quale siamo in grado di assicurare un prodotto finito sicuro ed altamente performante.


Offriamo anche un completo servizio di gommista su veicolo di ogni marca. Eseguiamo manutenzione e riparazione delle gomme, provvedendo alla loro sostituzione nella stagione invernale ed estiva, secondo ciò che esprime la normativa attualmente in vigore.


Autofficina Bassi: elettrauto a Melzo


Autofficina Bassi srl è esperta in installazione, riparazione, sostituzione e manutenzione di componenti elettriche ed elettroniche dei veicoli. Ci occupiamo di tutto il sistema elettrico dell’automobile, tra cui il motorino di avviamento, la batteria, l’alternatore, i fusibili, i cavi ed i connettori, nonché di tutti i dispositivi che funzionano grazie all’energia elettrica (luci, climatizzatore e GPS). Le principali aree di intervento sono: riparazione di parti elettriche, installazione di nuovi apparecchi, interventi di manutenzione ordinaria.


Eseguiamo diagnosi computerizzate, per individuare l’origine di ogni guasto delle parti elettroniche ed elettriche di ogni veicolo, grazie all’uso di particolari strumenti che sanno leggere la memoria delle centraline che ne esaminano i malfunzionamenti.


Autofficina Bassi: come contattarci


Se pensi di avere bisogno di un elettrauto, puoi venire a trovarci presso la nostra officina a Melzo, oppure puoi contattarci telefonicamente o via email. CLICCA QUI per raggiungerci.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Sostituzione batteria auto: quando è il momento di cambiarla?

Quando dovremmo effettuare la sostituzione della batteria auto? Cerchiamo di saperne di più attraverso questo articolo.


Sostituzione batteria auto

La batteria della nostra auto ha una durata media che va da un minimo di quattro anni ad un massimo di cinque, ma questa frequenza può variare a seconda dell’utilizzo che si fa dell’automobile. Se, infatti, l’auto viene usata quotidianamente, la batteria potrà durare a lungo. Se, invece, l’auto viene usata in maniera saltuaria, è possibile che questa si scarichi più velocemente.

Ricordiamo, inoltre, di avere alcuni accorgimenti onde evitare di scaricare la batteria: tenere a lungo i fari accesi, così come dimenticare la radio accesa, sono abitudini sbagliate.


Batteria auto scarica: i segnali

La batteria dell’auto dovrebbe essere sostituita ogni tre o quattro anni circa. Se si vuole, comunque, evitare il cambio di batteria prematuro, possiamo controllare periodicamente lo stato di carica della vettura. Abbiamo bisogno, per questo, di un voltmetro: se il valore indicato è basso, sarà utile sostituire o ricaricare la batteria.


In ogni caso, spesso la batteria auto che si sta per scaricare manda qualche segnale. Ad esempio, spesso si nota una difficoltà del motorino di avviamento. In questo caso, può essere utile o ricaricare la batteria oppure andare a sostituirla. Ancora, in alcuni casi ci può essere debolezza dei fari, rumori simili a piccoli scoppiettii nella marmitta, oppure l’accensione della spia della batteria: sono tutti segnali che dovrebbero farci correre ai ripari per evitare di rimanere a piedi.


Sostituire la batteria può non essere facile, specialmente se non lo abbiamo mai fatto. Pertanto, può essere utile farlo fare da un professionista. Pensi di aver bisogno di un professionista per la sostituzione della batteria auto? Puoi contattare Autofficina Bassi srl CLICCANDO QUI. Ci occupiamo di riparazione di manutenzione di automobili e di veicoli commerciali. Prestiamo anche servizio di revisione ministeriale e siamo partner delle maggiori società di leasing presenti sul territorio italiano. Prestiamo servizio di gommista su veicoli multimarca, manutenzione e riparazione di gomme, oltre che provvedere alla loro sostituzione ai sensi della normativa vigente. Contattaci e richiedi un preventivo.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Pressione gomme auto: come calibrarla al meglio

Come dovrebbe essere la pressione gomme dell’auto? Chiedi consiglio ai nostri professionisti del settore.


Pressione gomme auto


La pressione gomme auto dovrebbe avere un valore che va dai 2.0 ai 3.0 bar per ciò che concerne le gomme estive, mentre per quelle invernali può essere necessario aumentare questo valore di 0.2 bar.

Ma perché la pressione delle gomme dell’automobile è così importante? In primo luogo, una corretta pressione aumenta la durata di uno pneumatico almeno fino al 20% in più rispetto ad una pressione errata, oltre a farci consumare molto meno carburante. Si stima, infatti, che le gomme che non hanno una corretta pressione, facciano aumentare il consumo di carburante di circa il 6%.


Come calibrare la pressione gomme auto


Se è vero che ormai, oggigiorno, molte persone riescono a calibrare la pressione delle gomme della propria auto da soli, è altrettanto vero come affidarsi ad un esperto del settore sia molto più sicuro. La prima cosa da fare è andare a controllare, appunto, la pressione delle gomme: prendere la tavola, togliere il tappo e mettere il misuratore sullo pneumatico in questione; quando il numero selezionato è raggiunto, ci sarà un bip. Da ricordare, inoltre, come sia necessario calibrare gli pneumatici quando sono freddi: farlo da caldi, infatti, può creare danni alla gomma stessa.


Gli pneumatici devono essere calibrati alla pressione che è raccomandata dal produttore. Questo valore si trova, in genere, nel manuale dell’automobile, ma anche sulla gomma stessa.


Una gomma con troppa pressione può provocare un'usura accelerata dei componenti dell’auto, così come il rischio di danni allo pneumatico, l’usura del battistrada, deformazione della gomma e minore aderenza su strada e comfort di guida. Una gomma con scarsa pressione, invece, può rendere i movimenti dello sterzo più difficili, può aumentare lo spazio di frenata su asfalto bagnato, può provocare una scarsa resistenza all’aquaplaning, provoca usura di cerchioni e bordi del battistrada ed è anche a rischio di esplosione.


Autofficina Bassi Srl può aiutarti nel calibrare la pressione gomme auto. Tra gli altri servizi, infatti, abbiamo anche quello di gommista su veicoli multimarca. Eseguiamo interventi di manutenzione e riparazione delle gomme, oltre a provvedere alla loro sostituzione ai sensi della normativa vigente. Contattaci per saperne di più.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Rendimento motore: come capirlo grazie alla nostra diagnosi computerizzata

Come si fa a capire qual è il rendimento del motore? Possiamo farlo grazie ad una diagnosi computerizzata.


Rendimento motore: come capirlo


Per capire bene qual è il rendimento di un motore, è necessario effettuare una diagnosi computerizzata. Autofficina Bassi possiede tutta la strumentazione per farlo al meglio. La diagnosi computerizzata permette di individuare determinati problemi nella gestione dell’iniezione del carburante, ma anche di testare il corretto funzionamento di tutti i sensori che sono presenti nell’auto. Ancora, serve a controllare le statistiche sull’efficienza del veicolo, fino alla possibilità di stabilire se è utile effettuare una rimappatura completa della centralina, qualora questa non dovesse più funzionare secondo i parametri di fabbrica. Per stabilire con certezza l’origine e l’entità di una problematica, è utile quindi la diagnosi computerizzata.


Diagnosi computerizzata: a che cosa serve


Attraverso la diagnosi computerizzata si vanno a controllare tutte le centraline che analizzano i guasti di un'autovettura. In particolare, la centralina si occupa di controllare diverse funzioni tra cui la pressione atmosferica, la pressione dell'aria, la temperatura del motore, la velocità del veicolo, la pompa di iniezione ed il numero di giri del motore.

Ma quanto costa affidarsi ad un’autofficina per effettuare la diagnosi computerizzata e capire qual è il rendimento motore? Ogni diagnosi varia a seconda del marchio e del modello della vettura in questione. Per qualsiasi tipo di problema al motore, suggeriamo sempre di rivolgersi a degli esperti del settore che siano in grado di usare le attrezzature necessarie.


Hai bisogno di esperti per una diagnosi computerizzata al fine di capire il rendimento del motore? Contatta Autofficina Bassi. Ci occupiamo di meccanica, di problematiche inerenti alle gomme e siamo anche elettrauto. Le competenze del nostro team, assieme alle attrezzature innovative che sono presenti in sede, contribuiscono alla fornitura al cliente di un servizio affidabile e di prima qualità. L'offerta dell'officina comprende la manutenzione dei veicoli e dei camper, nonché le revisioni ministeriali e la ricarica dell'aria condizionata. Grazie all'ampio inventario di ricambi, la nostra officina è in grado di assicurare un prodotto finito sicuro ed altamente performante.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Revisione auto a Milano: quando farla


Hai bisogno di una revisione auto in provincia di Milano? Contatta Autofficina Bassi Srl presso il sito internet e richiedi informazioni.


Revisione auto in provincia di Milano


La revisione auto ha delle scadenze differenti. Se avete acquistato un’auto nuova presso un concessionario sarete obbligati ad effettuare la revisione dopo 4 anni dalla prima immatricolazione. Successivamente a tale periodo, si effettuerà la revisione ad intervalli di due anni. Se, invece, si acquista una vettura usata, la revisione deve essere fatta sempre ogni due anni. Tutto ciò è valido per i veicoli classici: le revisioni delle auto d’epoca, oppure di interesse storico, hanno delle scadenze differenti. Vanno, infatti, effettuate con scadenza biennale, entro il mese di rilascio della carta di circolazione.


Revisione auto: cosa viene controllato?


Nell’ambito della revisione auto, vengono fatti numerosi test. In primo luogo si controlla l’impianto frenante e le sospensioni. Viene, inoltre, controllato il freno a mano, il cui stato meccanico deve essere efficiente. Ancora, si controlla la fluidità dello sterzo con dei movimenti e controllate anche tutte le tiranterie e gli snodi, fino ad arrivare ai cuscinetti delle ruote. Durante la revisione, anche i cristalli vengono controllati: essi devono essere conformi alle leggi attualmente in vigore: non devono avere incrinature e non devono presentare pellicole scure non omologate.


Viene inoltre controllato tutto l'impianto elettrico e tutti i dispositivi d'illuminazione esterna. Vengono controllati gli assi, le ruote e lo stato dei pneumatici. In particolare, gli pneumatici devono avere caratteristiche indicate dalla carta di circolazione. Se presente, viene effettuato anche un controllo dell'impianto di alimentazione a metano, oppure a GPL. Si ricorda, infatti, che per questi componenti sono previste delle scadenze di revisione che sono quinquennali, quadriennali o decennali a seconda del tipo di dispositivo.


Autofficina Bassi Srl: dove fare revisione auto in provincia di Milano


Se hai bisogno di fare una revisione auto oppure moto a Milano, puoi contattare Autofficina Bassi Srl. Ci trovi a Melzo, a pochi km dal centro di Milano, in via Lodi 21. Ci occupiamo con professionalità e competenza di servizi di meccanica ed elettrauto su automobili e veicoli commerciali di ogni marca. Effettuiamo, inoltre, presso la nostra officina, la manutenzione dei veicoli e dei camper, nonché la ricarica dell'aria condizionata su ogni veicolo.



Revisione auto a Milano: quando farla

Ricarica clima auto: quando e dove farla

La nostra auto può avere bisogno di una ricarica clima: quando e dove la possiamo effettuare?


Ricarica clima auto

Il climatizzatore auto è un impianto che funziona con un serbatoio che contiene del gas refrigerante. L’aria calda proveniente dall’esterno cede calore al gas refrigerante e si abbassa di temperatura e di umidità. In tal modo si va a rinfrescare in poco tempo l’abitacolo.

E’ possibile che il climatizzatore della nostra auto possa perdere efficienza. In questo caso, è necessaria la ricarica clima auto. E’ possibile che ciò serva dopo molto tempo che si usa l’autovettura: generalmente ci vogliono 3-4 anni, a volte addirittura anche più tempo prima che il gas refrigerante perda la sua funzione. Questo dipende dallo stato di salute dell’impianto di condizionamento, dalle tubature e dai raccordi che si possono allentare. Ciò è più frequente se siamo soliti percorrere molte strade sconnesse, con tante vibrazioni.


Almeno una volta all’anno, può essere utile far controllare l’impianto di condizionamento dell’auto, per capire se c’è una carenza di gas refrigerante e per capire se essa è fisiologica oppure è dovuta a falle nell’impianto.


Come capire se è necessario ricaricare il clima auto

Ma come possiamo capire facilmente se è necessario ricaricare il clima auto? Se il condizionatore si accende, ma l’aria che esce è poco fresca, oppure addirittura esce a temperatura ambiente, può essere giunto il momento della ricarica. In poche parole, se il condizionatore dell'auto non raffredda più, è possibile che sia necessario effettuare la ricarica.


Dove fare la ricarica clima auto

Per effettuare la ricarica clima auto, meglio affidarsi a dei professionisti. Generalmente, ricaricare l’aria condizionata può costare dagli 80 ai 100 euro, cifra che può aumentare se vi sono perdite nel circuito, filtro dell’abitacolo intasato o compressore guasto.

E’ pur vero che su internet troviamo tantissimi kit di ricarica aria condizionata fai da te, ma ricordiamo che l’unico in possesso degli strumenti necessari per valutare se l’impianto ha perdite di gas refrigerante consistenti è sempre un professionista del settore. Autofficina Bassi Srl può aiutarti se hai bisogno di una ricarica clima auto e non solo. La nostra autofficina in provincia di Milano, a Melzo, è specializzata in riparazioni e in manutenzioni di automobili e di veicoli commerciali.


Contattaci qui per prendere un appuntamento

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Gomme auto estive: come si differenziano dalle altre?

Le gomme auto estive sono differenti dalle invernali oppure dalle Four Seasons. Che differenze ci sono tra questi pneumatici?


Gomme auto estive: quando usarle

Le gomme auto estive si usano quando c’è bella stagione, ma possono essere utilizzate in ogni stagione, proprio perché non hanno problemi di aderenza. C’è da dire, però, che le basse temperature possono portare la mescola ad indurirsi, causando una diminuzione della tenuta su strada, che si traduce in una minore sicurezza. Per evitare questo problema, nelle zone in cui gli inverni sono molto rigidi, è utile sostituire gli pneumatici estivi con quelli invernali. Per sapere quali dobbiamo montare sulla propria vettura, dobbiamo leggere quanto è riportato sul libretto di circolazione.

Dotate di meno scanalature rispetto alla versione invernale, hanno un battistrada tassellato che riduce al minimo la possibilità di aquaplaning. Questo permette una grande aderenza su fondi asciutti, ma anche su fondi bagnati.


Differenze con gli pneumatici invernali


Differentemente, gli pneumatici invernali hanno una mescola specifica che è perfetta in caso di basse temperature. E’, inoltre, diverso il battistrada, che presenta dei tasselli più alti e delle lamelle che permettono di viaggiare in sicurezza anche in strade ghiacciate. Anche in questo caso, per sapere quali si possono montare sulla propria auto è necessario leggere la carta di circolazione: generalmente, questi riportano la marchiatura M+S. Il Codice della Strada prevede la possibilità di montare questo tipo di pneumatici, a condizione che si rispettino i codici stabiliti.


Gomme Four Seasons: cosa sono


Ancora differenti dalle gomme auto estive e da quelle invernali sono le gomme Four Seasons o Quattro stagioni. Sono un compromesso tra le due categorie e sono consigliate per coloro che percorrono pochi km all’anno. Sono dotate di una mescola estiva, alla quale viene abbinato un disegno del battistrada invernale, oppure viceversa. Anche il tal caso viene usata la marchiatura M+S, oppure M&S.

Autofficina Bassi Srl mette a disposizione un servizio completo di gommista su veicoli multimarca. Effettua anche interventi di manutenzione e riparazione delle gomme, oltre  a provvedere alla loro sostituzione nella stagione estiva ed invernale. Contattaci cliccando qui.

Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.


Manutenzione ordinaria auto: quali interventi comprende?


Quali sono gli interventi di manutenzione ordinaria auto da prendere in considerazione? Come vengono fatti? Scopriamolo assieme in questo articolo.


La manutenzione ordinaria dell’auto



Gli interventi di manutenzione ordinaria dell’auto sono differenti rispetto a quelli straordinari. Quando si parla dei primi si fa riferimento a tutte quelle operazioni che vengono eseguite quando si effettua il cosiddetto “tagliando”. Si tratta di una serie di controlli previsti dalla casa costruttrice, che possono avere una scadenza fissa oppure variabile. Pensiamo, ad esempio, al controllo dei vari liquidi in base al chilometraggio percorso (liquido refrigerante, olio del motore, olio del cambio), ma anche dei vari filtri, oltre al controllo degli pneumatici e di tutti i vari organi elettronici e meccanici. Ricordiamo, infatti, che soltanto una regolare manutenzione permette alla nostra auto di essere efficiente nel corso del tempo.



I vari controlli da effettuare



Molto importante è il controllo dell’olio del motore. Questo serve per lubrificare i componenti interni del veicolo. La mancanza di olio oppure la mancata sostituzione dello stesso potrebbe, infatti, provocare gravi danni al motore, sia nell'immediato che nel lungo termine. Ecco la motivazione per cui una corretta manutenzione ordinaria deve sempre partire dal controllo dell’olio.



Fondamentale è anche il controllo dei freni, andando a verificare il livello di usura delle pastiglie e dei dischi dei freni, controllando anche il liquido nell’impianto.



Altrettanto importanti sono i filtri dell’auto, che devono essere rigorosamente controllati e sostituiti. Un filtro dell’aria non efficiente, infatti, riduce il flusso di aria che alimenta il motore, con riduzione della prestazione e l’aumento dei consumi. Inoltre, filtri d’aria sporchi non fanno certo bene alla salute dei nostri polmoni!



Utile è anche controllare l’efficienza e il funzionamento della batteria della nostra auto. Una batteria che funziona male, infatti, potrebbe creare dei problemi di accensione con i primi freddi oppure con i primi caldi, lasciandoci a piedi. La verifica dell’efficienza della batteria deve essere fatta attraverso un apposito tester. Autofficina Bassi Srl si occupa di interventi di manutenzione ordinaria auto, ma anche di interventi di manutenzione straordinaria. Contattaci qui per avere informazioni o per fissare un appuntamento.




Figura illustrativa Autofficina Bassi S.r.l.

Decarbonizzazione motore, cos'è e quando va fatta

La decarbonizzazione del motore è un processo atto a rimuovere i depositi carboniosi dal motore spesso. I depositi, altrimenti, finirebbero per sporcare tutti i componenti. L’Autofficina Bassi Srl vi darà informazioni in merito.

Iniezione di idrogeno

Una soluzione è la rigenerazione del motore tramite iniezione ad idrogeno. Questa viene prodotta dal miglioramento naturale dell’arricchimento della miscela aria/combustibile del motore a combustione. Si tratta di un’efficace soluzione, proposta dall’Autofficina Bassi Srl, non è per niente aggressiva, in quanto non ha bisogno di prodotti chimici o corrosivi. I depositi, in questo caso, vengono disciolti nel motore ed evacuati con i gas di scarico, in modo naturale.

Hy-carbon Connect

Hy- Carbon Connect è un ‘innovazione tecnologica che offre nuove funzionalità che permettono un servizio personalizzato e molto efficiente.  Si tratta di un aiuto per risolvere il problema delle incrostazioni dei motori. La macchina è in grado di diagnosticare la condizione del motore e provvedere al processo di decarbonizzazione iniettando idrogeno. In questo modo si riducono i rischi di guasto, l’inquinamento e il consumo di carburante. Riduce, infatti, il consumo di carburante fino al 15% e le sostanze inquinanti rilasciate al 50%.

Prestazioni originali

I vantaggi nell’eseguire questo processo di pulizia sono diversi. Innanzitutto, vengono ristabilite le prestazioni originali dell’auto: il motore torna ad essere più sano e gli errori segnalati vengono corretti. In questo modo potrete guadagnare qualche cavallo. Ritroverete una guida più fluida, un motore meno lento in salita è più reattivo durante i sorpassi.

Revisioni

Il secondo vantaggio è quello di riuscire a superare più facilmente le revisioni, poiché il veicolo trattato riduce, come detto, le emissioni del 50%. Il processo elimina, infatti, il fumo nero ed è attuabile sia sui motori a Diesel sia su quelli a Benzina.

Guasti costosi

Il terzo vantaggio è quello di evitare i guasti costosi: la maggior parte dei guasti sono dovuti alle incrostazioni. Le norme anti-inquinamento e i limiti di velocità incidono in modo negativo sulla creazione di depositi. Co la de decarbonizzazione si evitano guasti abbastanza onerosi come quello alla valvola EGR, alla pompa di iniezione o al turbo compressore.

L’ Autofficina Bassi Srl vi aspetta per effettuare la decarbonizzazione della vostra auto e farvi così risparmiare sul lungo periodo.

Decarbonizzazione motore, cos'è e quando va fatta
Via Lodi, 21
20066 - Melzo - Milano
Contatta
Autofficina Bassi S.r.l.
informativa